Formula 1: Ferrari non scarta a priori l’idea di fornire il motore a Red Bull

La Red Bull senza un motore per il 2022

Mattia Binotto ha confermato che Ferrari non è del tutto contraria all’ipotesi di fornire la power unit alla Red Bull, una volta conclusa l’esperienza con Honda

Se la Mercedes, per bocca di Toto Wolff, ha espresso un no categorico, non altrettanto si può dire per Ferrari che lascia aperto uno spiraglio all’ipotesi di fornire le proprie power unit alla Red Bull, una volta che Honda sarà uscita di scena a fine 2021.

Il team principal Mattia Binotto, ai microfoni di Sky Sport F1, ha lasciato intendere che il Cavallino non può a priori precludere le porte all’idea di fornire un cliente di livello così elevato anche se è un’ipotesi che non era mai stata presa prima in considerazione in quanto non si aspettavano un addio di Honda alla Formula 1.