Formula 1: il Gp Turchia a Istanbul si correrà a porte chiuse

Il Gp Turchia torna in F1 dopo 9 anni

L’aumento dei contagi nel Paese ha fatto sì che gli organizzatori prendessero la decisione di non consentire l’accesso agli spettatori

La Turchia ritrova la Formula 1 dopo nove lunghi anni ma i tifosi e gli appassionati turchi dovranno ugualmente seguire l’evento in televisione.

Come riporta Sport Mediaset, infatti, l’aumento dei contagi in Turchia ha fatto sì che gli organizzatori dell’evento abbiano deciso di vietare l’accesso (anche a capienza ridotta, ndr) dei tifosi all’Istanbul Park, sede del Gp Turchia, tracciato amato da molti piloti, soprattutto per la mitica Curva 8. Un peccato soprattutto perché, dal Mugello in avanti, un piccolo gruppetto di tifosi era stato consentito (3.000 al Mugello, 30.000 a Sochi, 20.000 al Nurburgring e se ne attendono circa 20.000 tra Portimao e Imola, ndr) ma a Istanbul, invece, si rimarrà a quota zero.