F1, buona la prima per la Ferrari 2020: crash test superati

Tregua tra Mercedes e Ferrari sul caso delle power unit 2019

Al Certification & Testing di Bollate, la Ferrari ha brillantemente superato i crash test della nuova Progetto 671

Il primo “obiettivo” della stagione 2020 è stato superato: la Ferrari, infatti, ha brillantemente passato il tradizionale crash test di gennaio. Le quindici prove previste dalla FIA per ottenere l’omologazione del telaio sono state passate con successo presso il centro CSI “Certification & Testing” di Bollate, alle porte di Milano. La Progetto 671, il nome di battesimo provvisorio della nuova vettura 2020, prima della presentazione ufficiale in programma il prossimo 11 febbraio, è pronta per scendere in pista.

Un traguardo non immediatamente scontato, data la recente bocciatura maturata da Alfa Romeo nello stesso complesso qualche settimana fa: secondo alcune indiscrezioni, infatti, la Ferrari sarebbe la seconda squadra ad averlo superato dopo la Racing Point. La benedizione ottenuta ieri, dunque, mette “in sicurezza” la scuderia di Maranello, pronta a diventare grande protagonista del 2020 con Sebastian Vettel e Charles Leclerc.