F1, GP Giappone, Leclerc scivola in settima posizione: 15″ di penalizzazione per lui

Leclerc viene penalizzato per l’incidente con Verstappen, doppia penalizzazione per lui: il monegasco scivola dalla sesta alla settima posizione

La Commissione di gara si è espressa in merito all’incidente incorso tra Charles Leclerc e Max Verstappen sul circuito di Suzuka: il monegasco avrebbe commesso due irregolarità. La prima sarebbe da imputare al fatto di non essere rientrato subito ai box, una volta trovatosi con l’ala danneggiata dopo il contatto ravvicinato con Max Verstappen in curva 1. Essendo rientrato ai box soltanto al terzo giro, per il primo pit stop, Leclerc si sarebbe reso responsabile di una vasta dispersione di detriti in pista, alcuni dei quali colpiti dagli stessi piloti: per questo, il monegasco è stato, dunque, penalizzato di 10″.

La seconda penalizzazione, invece, è legata proprio alla dinamica dell’incidente avvenuto con il pilota della Red Bull, in occasione della partenza. Per questa, il monegasco è stato penalizzato di 5″, nonostante a fine gara avesse giudicato l’incidente in questo modo, minimizzando l’accaduto: «Io l’ho vissuto da dentro, non mi è sembrato nulla di particolare, io ero all’interno, ho avuto sottosterzo e ci siamo toccati. Per il resto mi sono divertito, il 6° non è il posto che volevo, mi spiace ma dopo l’incidente in curva 2 non si poteva fare di più». Per entrambe le penalità, allora, Leclerc scivola dalla sesta alla settima posizione del GP del Giappone, alle spalle di Ricciardo, perdendo due punti in classifica piloti.