F1, GP Giappone, Vettel: «Ho sbagliato lo start, ma la Mercedes in gara era più veloce»

@REDBULLCONTENTPOOL

Sebastian Vettel ammette il grave errore iniziale a Suzuka ma non assicura che, senza di esso, sarebbe cambiato qualcosa

Il Gran Premio di Suzuka ha lasciato l’amaro in bocca in casa Ferrari, soprattutto alla luce delle ottime qualifiche che avevano consegnato la prima fila a Sebastian Vettel e Charles Leclerc. Invece, l’errore in partenza ha costretto il tedesco a inseguire lo sprint di Valtteri Bottas, con più di un occhio agli attacchi continui di Lewis Hamilton nelle retrovie. A fine gara è stato lo stesso Vettel a riconoscere l’inconveniente iniziale: «Le luci sono state accese molto a lungo e ho commesso un errore, ho perso l’inerzia ed è stato peggio di una falsa partenza. A quel punto è stato difficile recuperare: le Mercedes erano molto veloci e alla fine hanno avuto un passo migliore del nostro».

Quell’errore è una fonte di rammarico non da poco, ma senza esso, assicura Vettel, non  detto che sarebbe andata molto meglio: «Senza lo sbaglio al via non so come sarebbe andata ma loro forse avrebbero potuto giocare delle carte per la strategia, come quella della sosta, ma in gara la nostra mancanza di passo c’era e forse il 2° posto era il massimo possibile. Non sono contento della partenza, ma la gara è stata buona: avrei preferito l’en plein con la pole, ci siamo andati vicino, ma il 2° posto non è male. Dobbiamo ammettere che loro oggi erano più veloci».