F1, Hamilton attacca i commissari: «Si sono svegliati dalla parte sbagliata»

@REDBULLCONTENTPOOL

Le critiche dichiarazioni di Lewis Hamilton a fine gara, dopo la guidata giudicata troppo al limite di Charles Leclerc

Se il Gran Premio di Monza ha, inevitabilmente, regalato un’emozione indelebile nel cuore e nella testa dei sostenitori della Ferrari, lo stesso non si può dire per quelli della Mercedes. Per usare un eufemismo, si potrebbe dire che nella scuderia tedesco non ha affatto gradito lo stile di guida di Charles Leclerc che, comunque, durante la gara, si era visto sventolare la bandiera bianconera per aver stretto all’esterno della Roggia Lewis Hamilton. Oltre a questo, il pilota monegasco si era reso protagonista anche di una chicane tagliata, senza però essere punito.

Le manovre, anche rischiose, adottate da Leclerc nei confronti dell’attuale Campione del Mondo hanno attirato diverse critiche, come alcuni cambi di traiettoria in frenata, come affermato dallo stesso inglese al termine della gara: «Sono stato costretto a evitare almeno un paio di incidenti. Abbiamo sempre chiesto una costanza di giudizio nelle penalità. C’è una regola da rispettare e oggi non è stato fatto. Hanno usato delle valutazioni diverse, ma non so il motivo: forse oggi i commissari si sono svegliati da un lato diverso del letto. Perché l’anno scorso a Verstappen non hanno dato la bandiera bianconera?».