F1, Red Bull nello spazio: primo pit stop a gravità zero – VIDEO

Il team di Milton Keynes ha provato le brezza di un pit stop in assenza di gravità presso il centro di addestramento “Yuri Gagarin”

A un Gran Premio dal termine della stagione, il team Red Bull ha provato le brezza di realizzare qualcosa mai provato fino ad ora: eseguire un pit stop in assenza di gravità. Dopo un lungo e complicato periodo di allenamento, la scuderia di Milton Keynes è riuscita, per la prima volta nella storia della Formula 1, a completare l’esperimento. Grazie al supporto dell’agenzia spaziale russa Roscosmos, presso il centro di addestramento “Yuri Gagarin”, il team Red Bull si è allenato a realizzare un cambio gomme in assenza di peso. Caricata una monoposto RB1 del 2005 su un aereo Ilyushin Il-76 MDK, i tecnici sono riusciti nell’impresa, sfruttando i 22 secondi di tempo utile tra l’ascesa e la rapida discesa della monoposto.

Inevitabile l’estrema soddisfazione all’interno del gruppo: «Indubbiamente più dura di quanto potessimo pensare: ci ha permesso di renderci conto di quanto si faccia affidamento sulla gravità, soltanto quando questa venga effettivamente a mancare! Qualcosa di semplice come serrare un dado della ruota diventa molto difficile quando l’auto fluttua e l’unico controllo che hai è attraverso la rigidità delle caviglie, infilata a delle cinghie sul pavimento. La sfida è aprire la mente e pensare e operare in un modo diverso: un’opportunità da fare almeno una volta nella vita. Penso che sia la cosa più bella e divertente che il team abbia mai fatto con una monoposto». Ecco il video: