MotoGP Barcellona, la FP3 è da incubo per Rossi e Vinales

MOTOGP BARCELLONA
@HONDA

Nella terza sessione di libere sprofondano le Yamaha ufficiali, con Rossi e Vinales fuori dalla Q1. Marquez e Pedrosa davanti a tutti con le Ducati molto vicine

Dopo la decisione della Safety Commission di cambiare il layout del tracciato per tornare alla configurazione del 2016, sembra che un uragano si sia abbattuto sui valori in campo al Montmelò di Barcellona. Marc Marquez e Dani Pedrosa hanno piazzato le proprie Honda davanti a tutti, ritrovando velocità dopo un Mugello decisamente opaco per la Casa di Tokyo. Anche la Ducati ha raccolto soddisfazioni, con Bautista in prima fila virtuale e la coppia di ufficiali Dovizioso e Lorenzo a completare la seconda fila al fianco di un grande Espargarò, quarto con l’Aprilia.

Fa impressione che non ci sia alcuna Yamaha in top ten, con Jonas Folger che ha portato la sua M1 del Tech3 in undicesima posizione. Tredicesimo Maverick Vinales e solo quindicesimo Valentino Rossi, che precede l’altra Yamaha Tech3 di Zarco. Un risultato incredibile, che era stato in parte previsto da un Rossi molto preoccupato per il grip dell’asfalto del tracciato spagnolo, troppo scarso per aiutare la Yamaha. Una situazione simile a quanto visto a Jerez, pista su cui Honda e Ducati avevano corso un un livello completamente diverso rispetto alla Yamaha, o almeno rispetto alle due M1 Factory.

Buona prestazione di Andrea Iannone, che arpiona la settima posizione della sessione e sembra finalmente in grado di disputare una buona sessione di qualifica. Vinales e Rossi si troveranno invece nella scomodissima posizione di doversi conquistare un posto per la Q2.

Questa la classifica della FP3 MotoGP a Barcellona: 

1 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 340.9 1’44.178
2 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 340.2 1’44.279 0.101 / 0.101
3 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 346.9 1’44.395 0.217 / 0.116
4 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 337.6 1’44.409 0.231 / 0.014
5 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 342.0 1’44.615 0.437 / 0.206
6 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 342.8 1’44.623 0.445 / 0.008
7 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 340.8 1’44.656 0.478 / 0.033
8 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 343.2 1’44.676 0.498 / 0.020
9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 344.2 1’44.681 0.503 / 0.005
10 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 337.9 1’44.740 0.562 / 0.059
11 Jonas FOLGER GER Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 338.3 1’44.763 0.585 / 0.023
12 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 338.8 1’44.803 0.625 / 0.040
13 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 341.1 1’44.889 0.711 / 0.086
14 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 339.6 1’44.985 0.807 / 0.096
15 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 337.3 1’45.053 0.875 / 0.068
16 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 338.4 1’45.240 1.062 / 0.187
17 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 341.1 1’45.252 1.074 / 0.012
18 Jack MILLER AUS EG 0,0 Marc VDS Honda 338.7 1’45.289 1.111 / 0.037
19 Sylvain GUINTOLI FRA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 338.1 1’45.912 1.734 / 0.623
20 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 338.6 1’46.243 2.065 / 0.331
21 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 339.1 1’46.259 2.081 / 0.016
22 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 333.7 1’46.267 2.089 / 0.008
23 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 333.9 1’46.853 2.675 / 0.586