Gp Austria, Daniel Ricciardo: “Un peccato essermi ritirato”

Ricciardo, pilota australiano della Renault

La Renault del pilota australiano è stata la seconda a fermarsi, dopo la Red Bull di Verstappen, a causa di un problema tecnico

E’ rammaricato Daniel Ricciardo per essere stato costretto a ritirarsi nel corso del Gp Austria, prima prova del Mondiale 2020 di Formula 1. La sua Renault aveva fatto registrare notevoli passi avanti rispetto alla scorsa stagione e, in virtù del caos che si era venuto a creare, l’australiano avrebbe potuto dire la sua nel convulso finale.

Domenica potrà riprovarci Ricciardo che, come da suo stile, non perde mai l’ottimismo: “Oggi finalmente ci siamo ricordati com’è una gara di Formula 1, e a volte, può essere sorprendente. E’ stato davvero un peccato ritirarsi ma abbiamo avuto un problema di raffreddamento e, per evitare ulteriori danni, abbiamo fermato la macchina. Credo ci siano state buone sensazioni durante tutto il weekend. Il nostro passo con basso carico di benzina era davvero molto buono, abbiamo ancora qualcosa da imparare con l’alto carico. E’ un buon punto di partenza e abbiamo un’altra chance la settimana prossima. Cercheremo di capire cosa ci manca e da li andremo avanti”.