Connettiti con noi

Lifestyle

Il campionato di Formula 1 2022 regalerà grandi emozioni

Pubblicato

su

Era da tempo che un campionato di Formula 1 non emozionava così tanto sin dalle prime sfide. Certo, quest’anno in particolare la gioia provata dai sostenitori del cavallino rampante è davvero incontenibile e se il buon giorno si vede dal mattino…

Negli ultimi anni, la rossa, ha subito delle battute d’arresto davvero importanti e la fiducia, soprattutto da parte dei sostenitori, è venuta un po’ a mancare, visto anche lo strapotere dei concorrenti. Chi lavorava dietro le quinte ha però sempre avuto ben più di una speranza di vedere un rilancio della Ferrari e sembra proprio che questa volta sia quella buona.

I bookmaker di tutto il mondo si stanno sbilanciando e le quote Formula 1 stanno prendendo una direzione piuttosto univoca, pur essendo effettivamente un po’ presto.

Tre gare e tante speranze

Dopo tre gare il punteggio dice Leclerc 78 punti, Sainz 38 punti e Russell 37 punti. Vedere due piloti Ferrari lì in alto è un evento abbastanza raro di questi tempi. Chiaro che il sogno venga sfiorato, ma ci sono ancora tante battaglie da affrontare e la classifica avrà certamente modo di variare nel prossimo futuro.

Impensabile, infatti, che le altre case automobilistiche abbiano subito una battuta d’arresto tale da restare già ora completamente fuori dai giochi. Ne vedremo certamente delle belle e alcune gare saranno determinanti al fine di decretare il campione finale, così come per l’assegnazione del titolo costruttori.

Quali saranno le sfide più emozionanti

A breve ci sarà un’interessante sfida sulla East Coast americana e Miami, città nota forse per altre cose, che con la Formula 1 hanno poco a che fare, potrebbe essere il primo giro di boa per vedere a che punto siano le diverse case madre.

A fine maggio ci sarà invece la sempre spettacolare sfida a Montecarlo, pista difficile da affrontare per organizzare sorpassi in fila e che richiede non solo un’ottima strategia, ma pretende anche un buon piazzamento sulla griglia di partenza, al fine di essere avvantaggiati rispetto agli avversari.

All’inizio di luglio, in Gran Bretagna, forse avremo un’idea più chiara di chi potrà giocarsi le sue carte fino in fondo e sperare nella conquista del titolo che, a novembre, quando si volerà in Brasile, potrebbe addirittura già essere stato assegnato.

I piloti che se la giocheranno fino alla fine

Se Leclerc è effettivamente partito molto forte ed è stato in grado di stupire tifosi ed esperti del settore, ci sono altri due piloti che restano comunque i favoriti, almeno secondo la critica e a maggioranza di pubblico.

I due campioni in questione sono Hamilton e Verstappen. La Red Bull e la Mercedes non staranno di certo a guardare la Ferrari e cercheranno di metterle, metaforicamente parlando, i bastoni fra le ruote.

Abbiamo a che fare con due campioni rodati e che sanno di certo come affrontare un campionato lungo. Nonostante non abbiano brillato fino da subito, non c’è da temere che sapranno fare il salto di qualità durante le prossime gare e che vedremo assottigliarsi il vantaggio di punti che Leclerc ha comunque meritato fino ad ora.