Incidente Zanardi: passata la terza notte, le condizioni restano stabili

Alex Zanardi
Alex Zanardi, vittima di un grave incidente con l'Handbike

Filtra un cauto ottimismo intorno alle condizioni di Alex Zanardi il cui quadro clinico, nonostante il perdurare del coma, sembra migliorato leggermente

Dopo il tragico incidente di venerdì, l’ultimo bollettino sulle condizioni di Alex Zanardi sembrano votate ad un, seppur estremamente cauto, ottimismo. L’ex pilota di Formula 1, ancora in coma farmacologico, sembrerebbe non essere più in pericolo di vita anche se permangono le preoccupazioni per il suo quadro neurologico.

Come riferito ai microfoni di Sky Tg 24 dal prof. Scolletta, direttore del reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Siena presso cui Zanardi è ricoverato, le condizioni sono attualmente stabili: “Zanardi ha trascorso un’altra notte di stabilità con buoni parametri cardiovascolari, respiratori e metabolici. Ha ancora necessità di essere sedato e attaccato alla macchina, ma siamo molto contenti. Continuiamo il neuromonitoraggio che anche stanotte ha segnato parametri di stabilità, ma serve cautela, il cambiamento potrebbe essere repentino. Nel complesso le condizioni generali restano stabili e noi siamo soddisfatti per questo quadro clinico. Il risveglio? Pensiamo più nei prossimi giorni che nelle prossime ore. Al cervello serve tempo e riposo”.