La Ferrari si ferma fino al 27 marzo

Le modifiche al regolamento tecnico subito in vigore

La Scuderia del Cavallino annuncia lo stop non solo alla produzione in stabilimento ma anche per quel che riguarda il reparto corse.

La Ferrari si ferma. E’ questa la decisione assunta direttamente dal CEO del Cavallino Louis Camilleri. Due settimane di stop, fino al 27 marzo, non soltanto per quel che riguarda la factory e la produzione di veicoli destinati al pubblico ma anche per quel che riguarda il Reparto Corse e dunque anche il team di Formula 1.

Questa la decisione assunta dai vertici della Rossa per tutelare i propri dipendenti che dunque rimarrano a casa fino al 27 marzo.