MotoGP, Lin Jarvis: «Dobbiamo lavorare sullo sviluppo senza passi falsi»

lin jarvis
@Yamaha

Il team manager della Yamaha Lin Jarvis non ha dubbi: nonostante i passi falsi in alcune gare la loro moto continua ad essere la più competitiva

Il team manager della Movistar Yamaha MotoGP ha tirato le somme di questa prima parte di stagione 2017 che lo ha soddisfatto tralasciando qualche piccolo passo falso in occasione delle gare di Jerez e Barcellona: «Sono felice perché siamo primi nel Mondiale costruttori e abbiamo i nostri due piloti ufficiali in lotta per il titolo in una stagione davvero insolita per la MotoGP» ha dichiarato Jarvis. Questo Mondiale sta stupendo un po’ tutti, soprattutto perché all’inizio Maverick Vinales era sembrato il dominatore assoluto vincendo due gare consecutive: «Maverick ha commesso degli errori ma nonostante questo è il pilota che ha vinto di più fino ad oggi mentre Rossi ha sbagliato meno riuscendo anche a vincere la gara di Assen che è stata incredibile e molto difficile».

Insomma il team manager Yamaha non può che dirsi soddisfatto anche se ammette che il lavoro da fare nella seconda parte di stagione sarà impegnativo: «Dobbiamo lavorare sullo sviluppo senza fare passi falsi: tutto dev’essere perfetto, per vincere serve un bilanciamento di tutti i fattori ed ogni weekend è fondamentale studiare tutti i più piccoli dettagli. La nostra moto funziona anche se le scelte del telaio hanno fatto discutere quindi l’importante è proseguire su questa linea anche per le prossime gare».