Connettiti con noi

Superbike

Mondiale Superbike 2021: ultima gara in Indonesia con il trionfo del giovane Razgatlioglu su Yamaha che conquista il Titolo

Pubblicato

su

Mondiale Superbike 2021: ultima gara in Indonesia con il trionfo del giovane Razgatlioglu su Yamaha che conquista il Titolo

 

L’ultimo week end di gare del Mondiale Superbike 2021 in Indonesia ha visto Razgatlioglu conquistare la Superpole con un giro veloce da 1’32’’877 e unico pilota a scendere sotto l’ 1’33’’. Il 6 volte Campione del Mondo Jonathan Rea con la sua Kawasaki ha conquistato il secondo gradino del podio (1’33’’201) seguito dalla Ducati del Team Aruba Racing di Scott Redding. Lo statunitense Gerloff sulla Yamaha del Team GRT ha dato dimostrazione di grande talento nonché il solo pilota a riuscire a stare vicino al terzetto di testa. Quinto Locatelli e sesto Tom Sykes con la BMW. Settimo Bassani, ottavo Bautista, nono Van Der Mark e chiude la top ten Mercado.

Gara1 è stata rimandata alla domenica a causa di un nubifragio che ha colpito il Circuito Indonesiano e ha visto la conquista del Titolo Mondiale per il giovanissimo pilota del Team Pata Yamaha with Brixx Toprak  Razgatlioglu. Nonostante la pioggia prima della gara e in qualche settore durante due giri di ricognizione tutti i piloti hanno scelto come gomme le slick e i giri totali sono scesi a 20 invece di 21. In effetti  la pioggia non si è presentata per tutta la gara dando seguito ad una gara spettacolare tra i tre protagonisti di quest’anno: Razgatlioglu, Rea e Redding! Un inizio senza esclusione di colpi tra Rea e Redding che ha visto poi l’inserimento di Bassani e Redding. A nove giri dalla fine Razgatlioglu commette un errore e fa un lungo con un bel “giretto” fuori pista per poi rientrare e fare una rimonta incredibile a pochissimi giri dalla fine fino alle spalle di Rea che in quel momento era in testa. Al penultimo passaggio Razgatlioglu segna persino un giro veloce ma chiude al secondo posto ma con il Titolo Mondiale in pugno! Terzo posto per Scott Redding seguito dal quarto posto a cui sembra aver fatto l’abbonamento Locatelli e quinto Bassani. Sesto Van der Mark, settimo Bautista e ottavo Chaz Davies. Sorprendente e bravo Mercado che ritroviamo in nona posizione davanti a Tom Sykes. Gara da dimenticare invece per Gerloff e Rinaldi che hanno commesso moltissimi errori durante la gara concludendo rispettivamente all’undicesimo e dodicesimo posto, ci aspettavamo molto di più da questi due piloti che, invece, hanno fatto una gara davvero pessima.

Gara2 invece si è svolta sotto la pioggia e quest’ultima gara del 2021 ha subìto un altro nubifragio che ha costretto piloti e meccanici a stare nei box e la decisione della Direzione Gara di ridurre i giri a 12.

I piloti nonostante le difficoltà meteorologiche e i piazzamenti finali decisi non si sono comunque risparmiati regalandoci una gara spettacolare e un bel ricordo che ci fa aspettare con voglia l’inizio della stagione 2022. Sembrava una gara su pista asciutta e il primo gradino del podio l’ha conquistato Rea seguito da Redding che, nonostante ce l’abbia messa tutta, non è riuscito a stare davanti alla Kawasaki del 6 volte Campione del Mondo. Terzo Van Der Mark che ha messo alle sue spalle il neo Campione del Mondo Razgatlioglu che per questa gara non si è  visto sul podio probabilmente rallentato da un problema tecnico al cambio elettronico della sua Yahama.

Mercado durante il secondo giro scivola mentre al termine del nono giro all’ultima curva Van Der Mark urta Bassani facendolo cadere senza conseguenze fisiche per il pilota Italiano ma sicuramente con tanta amarezza mentale. All’ultimo giro invece dalla nona posizione in quel momento altra scivolata ma per Rinaldi. Quinto posto per Sykes, sesto Gerloff e settimo Nozane. Ottavo Locatelli che in Classifica Mondiale conclude con un fantastico meritatissimo quarto posto , nono Vinales e decimo Bautista.

Ed ecco così concluso il Mondiale Superbike 2021 in Indonesia tra nubifragi, scivolate e ritiri ma soprattutto il trionfo di Razgatlioglu che ci fa ben sperare in un altrettanto entusiasmante e sorprendente 2022!