Connettiti con noi

Superbike

Mondiale Superbike 2023: tutto sulla due giorni di test in Australia

Pubblicato

su

Mondiale Superbike 2023: tutto sulla due giorni di test in Australia

 

Lunedì prima giornata di Test Ufficiale per il Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike al Phillip Island Grand Prix Circuit che termina con il miglior crono realizzato da Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha Prometeon WorldSBK). I tre protagonisti del Campionato finiscono a terra.

Sia Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) che Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) sono caduti in curva 4 all’incirca nello stesso momento nel corso della FP2 mentre Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha Prometeon WorldSBK) era finito a terra in curva 10 a pochi minuti dal termine della FP1.In FP2 Razgatlioglu piazza un 1’30.674 con cui precede di 99 millesimi Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati) e di 134 millesimi Bautista. 215 millesimi di ritardo per il sei volte campione del mondo Jonathan Rea.Quinto tempo per Andrea Locatelli (Pata Yamaha Prometeon WorldSBK) che in FP1 realizza un 1’31.008 con il quale si mette alle spalle il miglior pilota Indipendente Philipp Oettl (Team GoEleven), staccato di 921 millesimi da Razgatlioglu e che fa meglio di soli cinque millesimi rispetto a Remy Gardner (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team).Il miglior pilota BMW di giornata è la new entry Garrett Gerloff (Bonovo Action BMW) in 1’31.671 mentre la nona posizione è del rookie Dominique Aegerter (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team). Il pilota ufficiale BMW Michael van der Mark (ROKiT BMW Motorrad WorldSBK Team) chiude la top ten.Iker Lecuona (Team HRC) è alla sua prima volta da pilota del WorldSBK a Phillip Island e al momento è 11°. Lo spagnolo si mette alle spalle Danilo Petrucci (Barni Spark Racing Team) che paga quasi un secondo e mezzo a Razgatlioglu mentre Scott Redding (ROKiT BMW Motorrad WorldSBK Team) è 13° davanti ad Axel Bassani (Motocorsa Racing) ed Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK).16° crono per il francese Loris Baz (Bonovo Action BMW) in sella alla sua M 1000 RR davanti al campione del mondo 2013 Tom Sykes (Kawasaki Puccetti Racing), seguito a sua volta da Xavi Vierge (Team HRC), Oliver Konig (Orelac Racing MOVISIO), Lorenzo Baldassarri (GMT94 Yamaha) e alla coppia del MIE Racing Honda Team composta da Hafizh Syahrin e Eric Granado. Il brasiliano è caduto in curva 12 ma è stato dichiarato idoneo dopo un controllo al centro medico.
Questi sono i primi sei alla fine del lunedì di Test Ufficiale nel WorldSBK, per la classifica completa clicca qui:
1. Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha Prometeon WorldSBK) 1’30.6742. Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati) +0.0993. Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) +0-1344. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +0.2155. Andrea Locatelli (Pata Yamaha Prometeon WorldSBK) +0.3346. Philipp Oettl (Team GoEleven) +0.921
Oggi martedì si è conclusa la prestagione 2023 legata al Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike con la seconda e ultima giornata di Test Ufficiale che va in scena al Phillip Island Grand Prix Circuit in Australia. Il più veloce è il campione del mondo Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati). Lo spagnolo apre la giornata con un 1’30.272 in FP1 ma dall’altra parte del box ottime cose le mette in mostra anche Michael Ruben Rinaldi, la cui unica nota negativa è legata a una piccola caduta avvenuta in curva 10. Termina il Test con il terzo tempo ma il passo avanti compiuto dal riminese è evidente.Altra giornata positiva per Yamaha e Andrea Locatelli (Pata Yamaha Prometeon WorldSBK): secondo nella sessione mattutina, ha continuato a lavorare come aveva fatto ieri svolgendo anche delle brevi simulazioni di gara e terminando come miglior pilota della Casa giapponese mentre Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha Prometeon WorldSBK) ha continuato a concentrarsi sul grip al posteriore. Il turco ha concluso con il quinto tempo in FP1 e con il decimo in FP2 che gli sono valsi la sesta posizione nel combinato.Dopo una prima giornata con sensazioni contrastanti, Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) oggi ha percorso tanti giri e ha terminato la giornata in quarta posizione dopo aver lavorato per rendere la moto più gestibile, considerando che per lui il terzo settore della pista rappresenta un punto debole. A meno di mezz’ora dalla fine dell’ultima sessione di Test Rea è caduto in curva 4 ed è rientrato ai box. 12° posto nella sessione del mattino per Alex Lowes, 15° a fine FP2: per il numero 22 c’è del lavoro da fare.Dominique Aegerter (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team) si mette in gran luce concludendo la FP2 con il secondo tempo e terminando il Test in quinta posizione dopo aver completato anche un long run. Ottima giornata anche per il compagno di squadra dello svizzero, ovvero l’australiano Remy Gardner, nono nel combinato ma quinto in FP2.Motivi per cui essere felice alla fine di questo Test Ufficiale li ha anche Philipp Oettl (Team GoEleven), settimo mentre lo stesso non si può dire per Axel Bassani (Motocorsa Racing) e Danilo Petrucci (Barni Spark Racing Team): rispettivamente 10° e 11°, i due sono caduti in curva 4, portando così all’esposizione delle bandiere rosse. I due si sono rialzati da soli e poi le loro condizioni sono state verificate al centro medico.Lavoro da fare per Honda con Xavi Vierge (Team HRC) che stamattina è caduto pesantemente in curva 8 mentre poco dopo il suo compagno di box Iker Lecuona si è fermato in pista tra curva 4 e curva 6 per poi rientrare ai box terminando la giornata al settimo posto. Nel corso della sessione pomeridiana Vierge è stato il primo a prendere la via della pista terminando però solo 17°. Honda deve lavorare sul nuovo telaio.12° tempo nel combinato per la BMW ufficiale di Michael van der Mark (ROKiT BMW Motorrad WorldSBK Team) che precede Garrett Gerloff (Bonovo Action BMW) e Scott Redding (ROKiT BMW Motorrad WorldSBK Team). 16° tempo per Loris Baz (Bonovo Action BMW): i primi 16 sono compresi in meno di un secondo e mezzo.Lorenzo Baldassarri (GMT94 Yamaha) è caduto in FP2 in curva 6 portando così all’esposizione delle bandiere rosse per la seconda volta in questa giornata, con la sua moto che è andata in fiamme. Caduta anche per Tom Sykes (Kawasaki Puccetti Racing) in curva 4 e con danni alla moto. Il campione del mondo 2013 termina il Test in 19^ posizione precedendo Oliver Konig (Orelac Racing VerdNatura), Hafizh Syahrin (MIE Racing Honda Team) e il rookie Eric Granado.
Questi sono i primi sei alla fine della seconda giornata di Test Ufficiale del WorldSBK, per la classifica completa clicca qui:
1. Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) 1’30.2722. Andrea Locatelli (Pata Yamaha Prometeon WorldSBK) + 0.0723. Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati) +0.2294. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +0.4445. Dominique Aegerter (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team) +0.4676. Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha Prometeon WorldSBK) +0.485
E con venerdì avrá inizio ufficialmente la nuova stagione!
(Fonte worldsbk.com)

Copyright 2023 © riproduzione riservata MotoriNews24 - Registro Stampa Tribunale di Torino nr. 51/2021 del 15.09.21 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l.