MotoGP, Espargarò ottimista: «In Thailandia spero di esserci»

Pol Espargarò farà di tutto per esserci già al Gran Premio di Thailandia: il recupero procede bene, nonostante i medici restino cauti

Nei giorni scorsi, era circolata con una certa insistenza la notizia circa una possibile sostituzione di Pol Espargarò per il prossimo Gran Premio di Thailandia, o addirittura anche per quelli successivi, a causa dell’infortunio al polso sinistro occorsogli nelle FP4 ad Aragón. I rumors relativi all’avvicendamento temporaneo di Dani Pedrosa al suo posto sono state, però, immediatamente smentite dal boss della Red Bull KTM Factory, Pit Berier, a fronte anche dei progressi, a operazione avvenuta, fatti dallo spagnolo. Nonostante i medici abbiano cercato di consigliargli un riposo più duraturo, Espargarò si è subito adoperato per ridurre i tempi del recupero.

L’obiettivo è quello di essere presente al prossimo Gran Premio e, stando alle sue dichiarazioni, potrebbe non essere un’utopia: «L’operazione è stata fatta da pochissimo, è vero, ma mi sento già meglio. Sono positivo, la riabilitazione sta andando bene. Spero basti, ma non posso assicurare che sia sufficiente per presentarmi al prossimo Gran Premio». Per poi tornare sull’incidente: «Quando cadi cercando il limite, impari da questi errori. Questi tipi di incidenti però sono stupidi, perché non sono sinonimo di mancanza di attenzione. Ero appena uscito dal box con una nuova dura posteriore, ho lasciato passare Lorenzo, ero tranquillo ma non avevo la posizione corretta in sella quando ho effettuato il cambio di direzione al cavatappi. Un incidente orrendo, soprattutto perché non me l’aspettavo e non ero preparato fisicamente».