Connettiti con noi

MotoGP

MotoGP, gara interrotta dopo una caduta: vince Bagnaia

Pubblicato

su

Bagnaia vince il GP Algarve davanti a Mir e Miller. La caduta di Quartararo consegna il titolo costruttori della MotoGP a Ducati

Finisce senza bandiera a scacchi la gara della MotoGP del GP Algarve: la bandiera rossa sventolata a seguito dell’incidente che coinvolge Oliveira Lecuona ha consegnato la vittoria nelle mani di Pecco Bagnaia, in testa dal primo giro e con un vantaggio di oltre 2″ su Joan Mir.

Sale sul podio anche Jack Miller, riuscito a superare Alex Marquez poco prima, che vale anche il titolo costruttori per Ducati, viste anche le difficoltà di Quartararo fin dalla mattina, caduto anzitempo. Per quanto riguarda la lotta per il rookie dell’annoBastianini mantiene un piccolo margine di vantaggio su Martin.

L’ordine d’arrivo:


Rivivi la gara:

GRIGLIA DI PARTENZA Quinta pole consecutiva per Pecco Bagnaia che ha preceduto sul traguardo il compagno di squadra Jack Miller. Solo settimo il campione del mondo, in difficoltà nella giornata di ieri.

GIRO DI FORMAZIONE Le quattro KTM, Rossi e Marini montano la hard al posteriore. Tutti gli altri hanno scelto la media. Partite tutte le moto.

PARTENZA Ottimo spunto di Jack Miller che infila Pecco Bagnaia. Molto bene anche Martin su Mir. Dietro ci prova subito Quartararo a risalire. Subito caduto Petrucci.

GIRO 1/25 Mir infila Miller, e si mette alle spalle di Bagnaia. Poi Martin, Alex Marquez e Pol Espargaro. Quartararo dietro a Lecuona.

GIRO 2/25 Bagnaia prova subito a scappare via, Mir vuole seguirlo ma ha quasi 0.4″ di ritardo. Quartararo è sesto alle spalle di Quartararo.

GIRO 3/25 Mir è tornato sotto a Bagnaia, sfruttando l’errore del ducatista all’ultima curva.

GIRO 4/25 Alex Marquez entra deciso su Martin che però risponde subito. Quartararo dietro, resta a guardare. L’altra Yamaha, quella di Morbidelli, sembra piuttosto in difficoltà.

GIRO 5/25 Il gap tra Mir e Bagnaia resta più o meno stabile intorno ai 0.3″: la coppia di testa ha già più di 1″ di margine sull’altro ducatista, Miller. Quartararo non è ancora riuscito a liberarsi di Martin e Marquez

GIRO 6/25 Il gruppo inizia a sgranarsi: il ritmo di Bagnaia è davvero alto.

GIRO 7/25 Bastianini beneficia del lungo di Lecuona e sale in 11ª posizione. Martin è 5°.

GIRO 8/25 Gara un po’ sottotono di Quartararo che ancora non riesce a infilare Martin e Marquez.

GIRO 9/25 Aumenta il gap tra Bagnaia e Mir: o.7″ di vantaggio dell’italiano sullo spagnolo, che a sua volta ha 0.8″ su Miller.

GIRO 10/25 Bagnaia continua a martellare giri quasi identici su 1’39” alto.

GIRO 11/25 Quartararo prova ad entrare su Martin, che però replica subito! Non è per niente facile per il campione del mondo.

GIRO 12/25 Alex Marquez si è avvicinato a Jack Miller e lo infila alla staccata della 1

GIRO 13/25 Errore di Quartararo che perde l’anteriore e deve accodarsi a Zarco, perdendo dunque un’altra posizione.

GIRO 14/25 Seconda metà di gara: adesso bisogna valutare il decadimento delle gomme. Davanti il vantaggio di Bagnaia è quasi 1.5″

GIRO 15/25 Alex Marquez continua a guadagnare su Joan Mir.

GIRO 16/25 Franco Morbidelli sembra essere sempre più in difficoltà: questo avvantaggia parecchio Ducati per il titolo costruttori.

GIRO 17/25 Quartararo è rientrato sulla coppia Ducati, mentre davanti Miller sembra girare più veloce di Marquez.

GIRO 18/25 Sorpasso di Quartararo su Zarco: il francese è di nuovo sesto. Miller prova ad attaccare Marquez.

GIRO 19/25 Non è chiaro se i problemi della Yamaha derivino dalla scelte della posteriore dura o se è proprio il fisico di Morbidelli che non lo regga

GIRO 20/25 È bagarre tra le due Pramac e il campione del mondo: Martin subisce il doppio sorpasso di Zarco e Quartararo

GIRO 21/25 QUARTARARO PER TERRA A CURVA 5! Si infrange il record del francese che è andato a punti in tutte le gare fino a questo momento.

GIRO 22/25 Miller ha rimesso le ruote davanti a Marquez e sta provando a scappare via.

GIRO 23/25 Martin ha accusato il colpo dopo il doppio sorpasso e ora è scivolato fino alla 7ª posizione. Bastianini è ottavo.

GIRO 24/25 BANDIERA ROSSA! Lecuona e Oliveira si colpiscono, il portoghese è stato portato via in barella.

GARA FINITA! Bagnaia vince davanti a Mir e Miller: Ducati vince il titolo costruttori.