MotoGP, Iannone: «L’Austria sarà un’incognita come sempre per noi»

Andrea Iannone in cerca di riscatto dopo la delusione di Brno: in Austria per mettere alla prova i nuovi accorgimenti provati nei test

Come dimenticare l’estate di tre stagioni fa, quando sul circuito del Red Bull Ring, in sella alla sua Ducati, Andrea Iannone inaugurò la striscia di vittorie consecutive della casa di di Borgo Panicale in terra austriaca. Quella per il pilota di Vasto fu anche l’unica gioia finora ottenuta nella categoria: prima in Suzuki poi in Aprilia, Iannone non è più riuscito a salire sul gradino più alto del podio. L’occasione per provare a replicare quel successo, quindi, appare vivida nella sua testa, nonostante sia ben consapevole delle difficoltà che potrebbe andare a incontrare sul tracciato con la sua RS-GP.

«Per noi ogni pista rappresenta un’incognita, dal momento che si tratta sempre di una prima volta per me e la mia moto. Quello austriaco è, indubbiamente, un tracciato particolare, unico nel suo genere e per questo molto impegnativo. Sarà l’occasione per lavorare sui nostri punti deboli, sfruttando ciò che è stato fatto di buono a Brno. In Repubblica Ceca è mancato il risultato».