MotoGP, Lin Jarvis: «Spero che Pedrosa venga con noi»

Il team Manager della Yamaha esce allo scoperto, ammettendo l’interesse concreto per le prestazioni di Dani Pedrosa

Chi si sarebbe aspettato la fine del matrimonio tra la Honda e Daniel Pedrosa? Probamente nessuno, neanche lo stesso trentaduenne. Da un giorno all’altro, come un fulmine a ciel sereno, il buon Dani si è ritrovato per strada, tradito dalla sua compagna di mille avventure. Impossibile pensare al pilota di Sabadell senza l’HRC ed è altrettanto impossibile pensare alla casa dell’ala dorata senza il centauro spagnolo.

Mentre i vertici della Honda si sono cautelati con l’entrata di Jorge Lorenzo, il futuro del rider appare pieno di punti interrogativi. Ritirarsi o non ritirarsi, questo è il dilemma. Che ne sarà di Pedrosa? L’opzione del ritiro dal motomondiale, purtroppo per noi amanti delle corse, è tutt’altro che un’utopia. Sarebbe un peccato, una forzatura, perchè può ancora dare qualcosa prima di appendere gli stivali al chiodo.

Il direttore sportivo della Yamaha Lin Jarvis, sta provando a convincere il pilota classe 85 a sposare il suo progetto per voltare pagina, fornendogli un prodotto, tuttavia, non ufficiale. Fortunatamente, la suspense ci darà una tregua, visto che Pedrosa annuncerà la sua scelta durante una conferenza stampa al Sachsenring, ovvero al prossimo appuntamento del calendario.

Ecco le dichiarazioni ufficiale del direttore sportivo della casa dei tre diapason Lin Jarvis, che non nasconde l’interesse per il pilota: «Se avessimo offerto a Pedrosa una moto ufficiale in una squadra ufficiale, penso che avrebbe firmato molto tempo fa. Ma spero che Dani venga comunque da noi. Ora non saprei dire che tipo di moto potremo garantirgli, ma so che sarà una moto competitiva. Capisco i suoi dubbi e che non sia un passaggio scontato come quello di Lorenzo alla Honda».