MotoGP Jerez FP2, il risveglio di Camomillo Pedrosa

MotoGP Jerez FP2
@HONDA

Dani Pedrosa resta leader guidando il plotone Honda anche nel pomeriggio di Jerez, dimostrando un ottimo stato di forma. Bene Lorenzo, quarto e molto vicino al top. Male Marquez, solo quattordicesimo

Dani Pedrosa è tornato, o almeno questo è quello che suggerisce il venerdì di Jerez. Il pilota della Honda si è preso la prima posizione anche nella seconda sessione di libere, dopo aver dominato la FP1 della mattina. Le condizioni dell’asfalto sono cambiate moltissimo, con un timido sole che ha asciugato sempre di più la pista, abbassando notevolmente i riferimenti e portando i top rider a girare sui tempi del 2016. Con grande sorpresa, alle spalle di Pedrosa non c’è uno dei soliti nomi del lotto, bensì un grande Jack Miller, che precede Cal Crutchlow. La Honda RCV213 sembra particolarmente a proprio agio sul toboga di Jerez, e questa prima fila virtuale interamente targata HRC lo conferma.

Alle spalle del trio Honda c’è Jorge Lorenzo, che ha sorpreso con una sessione al top. Se si vuole avere un parametro, basta considerare che nella FP2 della scorsa stagione, in sella alla M1, Lorenzo era stato di appena sei decimi più veloce rispetto ai tempi segnati con la Desmosedici. Forse la nuova ergonomia sta iniziando a restituire il corretto feeling allo spagnolo e si inizia ad intravedere qualche spiraglio di luce, soprattutto se si considera che Jerez non è assolutamente un tracciato tradizionalmente amico per la Ducati.

A conferma del buon stato di forma della Desmosedici GP17, alle spalle di Lorenzo troviamo Danilo Petrucci, che ha la stessa moto del maiorchino ma gestita dal Team Pramac. Danilo sta iniziando a capire e sfruttare sempre di più la nuova moto, e inizia a frequentare con maggiore assiduità le parti nobili della classifica. Chiude la seconda fila Maverick Vinales, che non ha mai cercato palesemente il tempone, preferendo lavorare in vista della gara. Il compagno di Team di Rossi è stato anche protagonista di una scivolata senza conseguenze durante la sessione

In top ten altre due Ducati, con Bautista settimo a precedere Dovizioso. Alle spalle dei due ducatisti, i due fratelli della MotoGP. Se è normale trovare Aleix e la sua Aprilia RS GP in nona posizione, il fatto che alle sue spalle ci sia la KTM del fratello Pol è davvero una notizia. Sul tracciato di Jerez sono emerse le ottime caratteristiche della ciclistica della moto austriaca, come confermano anche le buone performance di Smith. Il colosso sta investendo e crescendo tanto, lontano da eccessive pressioni. Siamo convinti che in questa stagione potrebbe arrivare qualche sorpresa su alcune piste.

Hanno terminato piuttosto indietro la sessione gli altri due grandi protagonisti attesi, ovvero Valentino Rossi e Marc Marquez. Mentre è abbastanza consueto trovare Rossi indietro al venerdì, risulta piuttosto strano vedere Marquez addirittura quattordicesimo.

Questa la classifica della FP2 MotoGP Jerez:

1 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 285.6 1’39.420
2 Jack MILLER AUS EG 0,0 Marc VDS Honda 283.9 1’39.964 0.544
3 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 285.3 1’40.045 0.625
4 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 288.7 1’40.291 0.871
5 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 286.5 1’40.378 0.958
6 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 284.0 1’40.379 0.959
7 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 288.2 1’40.392 0.972
8 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 288.5 1’40.428 1.008
9 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 283.1 1’40.479 1.059
10 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 287.3 1’40.573 1.153
11 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 285.7 1’40.639 1.219
12 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 285.7 1’40.698 1.278
13 Jonas FOLGER GER Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 285.7 1’40.773 1.353
14 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 284.2 1’40.915 1.495
15 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 285.7 1’41.019 1.599
16 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 285.2 1’41.165 1.745
17 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 282.2 1’41.165 1.745
18 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 283.9 1’41.432 2.012
19 Takuya TSUDA JPN Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 280.8 1’41.887 2.467
20 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 282.2 1’41.905 2.485
21 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 285.7 1’41.909 2.489
22 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 280.2 1’42.515 3.095
23 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 289.0 1’42.630 3.210