MotoGP Jerez FP1, Pedrosa protagonista sul bagnato

MotoGP Jerez FP1
@HONDA

Parte il weekend MotoGP a Jerez, e nelle prime libere Dani Pedrosa ha segnato il miglior tempo della sessione  su un asfalto reso viscido dalla pioggia caduta durante la notte

I piloti della MotoGP sono scesi in pista a Jerez per la FP1 del venerdì, con qualche sorpresa e tante conferme. La prima sorpresa ha riguardato il meteo, che ha caratterizzato la prima sessione di libere con una fastidiosa pioggia caduta durante la notte e nelle primissime ore del mattino. Purtroppo era già previsto che la pioggia potesse cadere nel venerdì del weekend e per il fatto che le previsioni portino decisamente verso una gara asciutta, la sessione è risultata completamente inutile ai piloti, che hanno girato pochissimo. Le indicazioni raccolte con l’asfalto bagnato non sono utili per la gara e tanti hanno preferito non rischiare troppo nella classica condizione “mista” che rappresenta la più pericolosa.

In questo contesto Dani Pedrosa si è issato in prima posizione nella classifica dei tempi davanti a Cal Crutchlow e Jack Miller. Alle loro spalle la Ducati di Andrea Dovizioso che precede Marc Marquez. Ci sono quindi ben quattro Honda nelle prime cinque posizioni di questa prima sessione di libere del venerdì a Jerez.

Piccolo episodio in pista che ha coinvolto i grandi rivali Vinales e Marquez, con il campione del mondo che è arrivato alle spalle del pilota Yamaha trovandolo in piena traiettoria. Classica “close call” conclusa per fortuna senza conseguenze, se non un leggero gesto di disappunto di Marquez.

In top ten anche Jorge Lorenzo, che sembra a suo agio sulla Desmosedici in condizioni di asfalto bagnato più di quanto fosse nell’ultimo periodo sulla M1. Valentino Rossi ha ottenuto il sedicesimo tempo, ed appare palese che non abbia voluto rischiare una caduta potenzialmente pericolosa in una condizione che in ogni caso non si ripeterà durante la gara.

Questa la classifica della sessione FP1 Jerez MotoGP:
1 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 276.2 1’51.648
2 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 275.2 1’51.650 0.002 / 0.002
3 Jack MILLER AUS EG 0,0 Marc VDS Honda 274.5 1’51.807 0.159 / 0.157
4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 278.7 1’51.830 0.182 / 0.023
5 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 276.4 1’51.962 0.314 / 0.132
6 Jonas FOLGER GER Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 275.8 1’52.249 0.601 / 0.287
7 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 274.8 1’52.350 0.702 / 0.101
8 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 276.9 1’52.353 0.705 / 0.003
9 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 280.2 1’52.359 0.711 / 0.006
10 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 276.6 1’52.555 0.907 / 0.196
11 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 278.0 1’52.684 1.036 / 0.129
12 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 272.7 1’52.834 1.186 / 0.150
13 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 276.5 1’52.917 1.269 / 0.083
14 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 275.4 1’53.102 1.454 / 0.185
15 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 274.1 1’53.204 1.556 / 0.102
16 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 273.3 1’53.263 1.615 / 0.059
17 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 270.6 1’53.375 1.727 / 0.112
18 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 272.0 1’53.752 2.104 / 0.377
19 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 273.3 1’53.885 2.237 / 0.133
20 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 276.9 1’54.087 2.439 / 0.202
21 Takuya TSUDA JPN Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 270.6 1’54.316 2.668 / 0.229
8 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati
17 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati