MotoGP, la sentenza di Andrea Iannone: 4 anni di squalifica per doping

Andrea Iannone, attualmente sospeso, ha subito una stangata ed è squalificato dalle competizioni per 4 anni per doping

Come riporta La Repubblica, con un’ultim’ora è arrivata la decisione da parte del Tribunale arbitrale dello sport che avrebbe comminato ad Andrea Iannone una squalifica di 4 anni per doping. Il pilota dell’Aprilia, infatti, era stato fermato dopo il GP di Malesia 2019 a un controllo antidoping con una sospensione di 18 mesi.

I vertici dell’Aprilia non lo avevano mai abbandonato, anche nelle dichiarazioni del team manager è sempre passato il messaggio dell’attesa nei confronti di Andrea Iannone e della sua sentenza. Qualche settimana fa Aleix Espargaro aveva raccontato come il pilota italiano fosse stato vicino al team nel corso del weekend di San Marino.