MotoGP, Lorenzo festeggia il 200° GP: «Sarà speciale correre davanti ai tifosi della Honda»

Jorge Lorenzo, a Motegi, in occasione del 200° Gran Premio, proverà a dare un colpo di coda positivo a una stagione storta: obiettivo Mondiale costruttori

Il prossimo weekend a Motegi la Honda potrebbe alzare un altro titolo, dopo quello individuale conquistato da Marc Marquez neanche due settimane fa: il Mondiale costruttori. Attualmente la scuderia nipponica comanda con 331 punti, ben distanziata dalla Ducati, seconda a 254. Nel primo match point della stagione, Marc Marquez e Jorge Lorenzo potranno, dunque, centrare l’ennesimo obiettivo della stagione. In verità, sebbene la maggior parte dei meriti vada riconosciuta al Campione del Mondo in carica, il maiorchino, vittima di una stagione più che storta, avrà la possibilità di dare un colpo di coda importante alla stagione, contribuendo a regalare anzitempo il titolo alla sua scuderia.

In Giappone, infatti, Lorenzo siglerà la sua 200° gara in carriera e su un tracciato, per lui, favorevole e portatore di lieti ricordi, cercherà in tutti i modi di dare il suo meglio in una stagione disastrosa che lo vede, attualmente, in 19° posizione, con soli 23 punti; un record negativo che non lo vedeva stare sotto i 100 punti dalle stagioni in 125cc. A Motegi, però, ci potrebbe essere anche importanti novità: «Proveremo a mettere in pista qualche idea per la moto. Speriamo che ci permettano di tornare dove abbiamo bisogno di essere. Ho bei ricordi di questo tracciato e sarà emozionante correre davanti al pubblico giapponese per la prima volta da pilota Honda».