MotoGP, Marquez: «Chi perderà tra me e Lorenzo non avrà scuse»

marquez lorenzo
@Red Bull

Marquez inizia a pensare al nuovo anno, quando la sfida in Honda tra lui e Lorenzo incendierà il mondiale

É un grande periodo per il campione del mondo Marc Marquez. Tutto gira a suo favore e l’inerzia per il titolo è completamente dalla sua parte. La pausa estiva per lui potrebbe risultare come un intoppo, visto che dovrà essere freddo a non abbassare la guardia. I 46 punti di vantaggio da Valentino Rossi secondo in graduatoria garantiscono una boccata d’ossigeno, ma non un gap incolmabile. Tuttavia, per la maturità mostrata negli ultimi appuntamenti, appare davvero difficile la perdita del titolo. Marquez ha parlato a 360 gradi sui suoi colleghi e in particolare ha spiegato il suo rapporto teso con Rossi, la sua nuova rivalità con il suo nuovo compagno di box Lorenzo e il dispiacere per il ritiro del pilota di Sabadell Dani Pedrosa.

Ecco le parole espresse da Marc nei confronti del suo rivale ex mentore Rossi: «Per la pace non dipende da me, dopo il 2015 avevamo risolto tutto. In Argentina, il problema si è verificato durante la gara domenicale, ho chiesto scusa più volte e sono stato penalizzato a dovere. Cosa altro devo fare?».

Successivamente, ha espresso il suo pensiero anche sull’avvento di Jorge Lorenzo come su compagno di squadra al posto del ritirato Dani Pedrosa: «Non sono assolutamente preoccupato per l’arrivo di Lorenzo. Correre con la stessa moto chiarirà tutto il possibile, chi perde non ha scuse e ogni pilota vorrà dimostrare di essere il più forte in assoluto. Sono contento che arrivi, a nessuno piace vincere senza rivali. Per quanto riguarda Pedrosa il suo ritiro mi intristisce molto, è stato un beniamino per tutti noi, per tutti i bambini spagnoli che hanno cominciato a correre con le moto».