MotoGP, Marquez: “Honda ha scelto Alex, non io”

Marc Marquez chiarisce che la scelta di mettere sotto contratto il fratello Alex è stata solo di Honda e mette a tacere tutti

Un’assenza pesante quella di Marc Marquez nel paddock della MotoGP nel 2020, rimasto lontano dalle piste a casa di un brutto infortunio da cui ancora non è riuscito a guarire. Soprattutto nell’ultima parte di stagione suo fratello Alex promosso pilota HRC ufficiale al suo primo anno in classe regina, ha in qualche modo colmato la mancanza dell’otto volte campione del mondo.

«Sono contento dei risultati che ha raccolto quest’anno, quando è arrivato tutti dicevano che era diventato pilota Honda solo perché è mio fratello, in realtà Honda sceglie i migliori piloti sul mercato e lui era un campione del mondo, sarebbe potuto essere anche il mio peggior rivale e l’avrebbero messo lo stesso sotto contratto. Poi è chiaro che siamo fratelli e ci alleniamo insieme, ma ognuno cura i suoi interessi» ha spiegato.