MotoGP Motegi, entrambe le Suzuki in Q2 sono un buon segno

@SUZUKI

Rins e Iannone chiudono la Q2 in 10^ e 11^ posizione. Brivio: «Risultato non ottimale, ma se la pista sarà bagnata domani verrà fuori una gara divertente»

La Suzuki continua i suoi piccoli passi in avanti in una stagione che si è rivelata sicuramente tribolata e difficile: le qualifiche di Motegi però sono uno step nella direzione giusta, con i due piloti del team, Rins e Iannone, che sono riusciti ad agguantare entrambi la 4^ fila qualificandosi rispettivamente al 10° ed 11° posto sulla griglia di partenza, dopo essere riusciti ad accedere entrambi direttamente alla Q2 dopo le prove libere del mattino. Durante la caccia alla pole sia Rins che Iannone hanno mostrato un buon ritmo iniziale, ma non sono stati in grado di interpretare al meglio le condizioni mutevoli del tracciato e sul finale di tempo è mancato loro il guizzo per migliorarsi e mantenere una migliore posizione in griglia, scivolando così indietro.

Lievemente amareggiato, ma anche curioso di quello che potrà essere lo sviluppo della gara Davide Brivio, Team Manager, che ha così commentato il sabato della Suzuki: «Mi aspettavo qualcosa di più da queste qualifiche dopo aver visto entrambi i piloti passare direttamente in Q2. Sia Alex che Andrea avevano un buon feeling con la moto in condizioni di pista bagnata, ma poi le cose si sono complicate in quanto nel pomeriggio il tracciato non era né completamente asciutto né totalmente bagnato. Lo testimonia il fatto che certi piloti sono usciti addirittura con le gomme slick per provare a fare il tempo, senza però migliorarsi. Inoltre in un weekend interamente bagnato c’è il problema della gestione delle gomme, visto che il numero è contingentato. Non partiamo da posizioni ottime, ma se sarà una gara interamente bagnata come sembra, avremo buone chance di rimonta: sarà un Gran Premio divertente».