MotoGP, Pedrosa non getta la spugna: proverà a correre ad Austin

pedrosa

Ad una settimana dall’operazione al polso dopo la caduta in Argentina, uno stoico Pedrosa proverà a correre ad Austin, per non perdere punti dalla vetta della classifica

Pedrosa a Termas de Rio Hondo ha ottenuto 0 punti. Il motivo è molto semplice: è stato abbattuto dall’irruento Johann Zarco. Ci sono state tante polemiche in Argentina per la condotta e le relative lievi sanzioni di Marc Marquez. Ciò ha contribuito a non prendere in considerazione in maniera opportuna la manovra del francese, che ha disarcionato lo sfortunato pilota spagnolo. Oltre al danno anche la beffa per Dani Pedrosa: per via della caduta, una settimana fa è dovuto andare sotto i ferri del dottor Mir a Barcellona. Nonostante l’intervento, Pedrosa non vuole darsi per vinto, decidendo di provare a gareggiare in questo fine settimana ad Austin.

Queste sono state le sue dichiarazioni sul suo stato fisico: «Da quando mi sono operato, ho iniziato a sentirmi sempre più in forma giorno dopo giorno. Mi sono dato molto da fare per cercare di incrementare la mobilità del polso e ridurre l’infiammazione. Pian pianino sto recuperando anche il tono muscolare e questo mi permette di vedere dei miglioramenti notevoli. Non è facile sapere quali possano essere le mie reali chance di prendere parte al Gran Premio di questo weekend. Stiamo andando su una pista tosta e finché non sarò alla guida della mia RC213V, non potrò conoscere realmente la mia situazione fisica. Ma quello che mi è chiaro in questo momento, è che vale la pena fare il viaggio e tentare».

Infine, Pedrosa ha voluto sottolineare quanto sia stato importante l’appoggio dei suoi fan in questo brutto momento per il rider trentaduenne di Sabadell: «Una parte fondamentale della mia forza di volontà per volare ad Austin viene dai tanti messaggi di supporto che ho ricevuto, quindi grazie mille a tutti voi».