MotoGP, Quartararo: «Non vedo l’ora di provare il motore 2020»

Fabio Quartararo a Jerez avrà la possibilità di lavorare direttamente con il nuovo motore 2020, dopo aver testato il forcellone in carbonio a Valencia

Fabio Quartararo, indubbiamente la miglior sorpresa del 2019 di MotoGP, nonché rookie of the year, non ha mancato di far sentire la sua voce anche nei test di Valencia, chiudendo, insieme ai suoi compagni della Yamaha, sul podio dei migliori tempi. L’obiettivo immediato, ora, sarà quello di testare in pista il quattro cilindri ‘model year’ 2020, il nuovo prototipo della prossima stagione. A Valencia, insieme al compagno Franco Morbidelli, invece, si è dedicato a lavorare su alcune novità “secondarie”, a cominciare dalle ali e dal forcellone in carbonio.

E i risultati sembrano stati interessanti, ma non del tutto positivi: «È stato molto positivo perché abbiamo capito quali fossero gli aspetti positivi e negativi di tutte le parti che abbiamo provato. Ma altrettanto indubbiamente è chiaro che il forcellone in carbonio sia ancora da migliorare, dal momento che ci manca un po’ di spinta». Già ad Jerez, allora, l’attenzione sarà focalizzata sulla specifica del motore che potrebbe garantire qualche km/h in più sui rettilinei: «Dobbiamo lavorare su questo per il prossimo anno. Non vedo l’ora di provare anche questa moto».