MotoGP, Rossi commenta il podio: “Prima la moto non era la mia”

Valentino Rossi ha conquistato il terzo gradino de podio nella gara di ieri del GP Andalusia, nel post-gara una stoccata alla Yamaha

Valentino Rossi, ai microfoni di Sky Sport MotoGp, ha commentato il podio conquistato nel GP Andalusia, dietro a Fabio Quartararo e Maverick Vinales: “Un podio importantissimo per me, vale quasi quanto una vittoria perché viene dopo il weekend frustrante della scorsa settimana. Ho sofferto per quasi tutto il 2019 degli stessi problemi ed è stata dura, abbiamo dovuto lottare per cambiare. Sono contento, avere fatto podio a Jerez con questo caldo mi rende ottimista per le prossime gare perché su questa pista ho sofferto un sacco negli ultimi anni e gli pneumatici soffrivano col caldo”.

Il Dottore” non si è risparmiato nelle dichiarazioni, però, e ha lanciato una stoccata alla Yamaha: “A volte andiamo incontro a dei problemi che non si riescono a cambiare, spesso sono questioni politiche: abbiamo dovuto spingere con Yamaha per cambiare il mio assetto. La moto che ho usato fino a domenica non era mia, io non mi trovo bene perché in curva sta in una posizione che non mi piace: questa cosa è fatta per salvare la gomma ma io la gomma non la salvo, andavo solo più piano e non salvavo la gomma”.