SBK, Bautista-Honda: l’intesa è vicina

A fine stagione si interromperà il rapporto tra Bautista e Ducati: per lui si aprono le porte della Honda, intenzionata a plasmare un super team

Non sono bastati successi, gioie e record per proseguire un rapporto, fin qui, quasi idilliaco. Ducati e Alvaro Bautista non proseguiranno insieme. La casa di Borgo Panicale ha messo alle strette il pilota spagnolo al punto che lo stesso ha deciso di interrompere i negoziati, scegliendo di non continuare binomio per la prossima stagione. La causa dell’interruzione sarebbe da riscontrare nelle pretese economiche esagerate richieste da Bautista, alle quali Dall’Igna & Co. non hanno voluto cedere.

Ora per lo spagnolo si apriranno, quasi certamente, le porte della Honda, pronta a realizzare un super team insieme, sempre presumibilmente, a Takumi Takahashi, leader del programma Honda HRC nell’All Japan Superbike. A convincerlo ad approdare alla casa di Tokio ci sarebbe anche, oltre al progetto, il ricco compenso economico che ammonterebbe a più del doppio di quanto percepito in Ducati.