MotoGP, scoppia la grana Folger per Tech3: non correrà nel 2018

JONAS FOLGER
@YAMAHA

Il tedesco Jonas Folger non correrà la stagione 2018 in MotoGP, come recita un comunicato Yamaha. Tech3 adesso deve trovare un sostituto

Purtroppo il tedesco Jonas Folger non riuscirà a correre nel 2018 in sella alla Yamaha M1 gestita dal Team Tech3. Sembrava che l’allarme medico fosse rientrato e che il pilota fosse sulla via di una completa guarigione. Ma è la stessa Yamaha a comunicare che la situazione attuale non consente al pilota di impegnarsi per la stagione, costringendo di fatto Hervè Poncharal a trovare un sostituto all’ultimo minuto per il ruolo di compagno di team del confermatissimo francese Zarco.

Queste le parole di Jonas Folger nel comunicato diffuso da Yamaha: «Sono incredibilmente triste nel pronunciare queste parole, ma nel 2018 non correrò in MotoGP. Non sono stato in grado di compiere quei miglioramenti che pensavo di poter fare, ed a questo punto non mi sento in grado di guidare una MotoGP al 100%. Desidero ringraziare tutte le persone coinvolte, ma in modo davvero speciale il Team Monster Yamaha Tech3 e gli sponsor. Spero di poter tornare un giorno e desidero ringraziare tutti per il supporto ricevuto».

Anche il manager di Tech3 Hervè Poncharal ha espresso il suo dispiacere nell’apprendere questa notizia: «Ho ricevuto una telefonata da Bob Moore, il manager personale di Jonas Folger. Non potevo credere a quello che Bob mi stava dicendo al telefono e cioè che Jonas ha deciso di non correre in MotoGP nel 2018, perchè non si sente recuperato al 100% sia fisicamente che mentalmente. E’ ancora adesso molto dificile per me crederci, credere che non correrà con noi nel 2018, specialmente perchè è una persona in cui avevo moltissima fiducia ed ero certo che avremmo corso al top in questa stagione. Rispetto completamentela sua decisione, anche se è difficile da mandare giù. Adesso cercherò di trovare una soluzione per il pilota che lo sostituirà, il che è una missione molto complicata perchè tutti i piloti più veloci hanno già un contratto. Ma come sempre nel Racing, dobbiamo pensare positivo, essere inventivi e pieni di speranza sapendo di poter fare qualcuno davvero felice. Terremo tutti informati riguardo le nostre decisioni».

Parte a questo punto una vera caccia al sostituto per Tech3, che mette sul piatto una Yamaha M1, ovvero una delle moto più desiderate del Paddock. Facile immaginare che a questo punto parta il turbinio di nomi, con i Test di Sepang che sono tra meno di due settimane.