MotoGP, Thomas Luthi torna in sella dopo l’infortunio

Thomas Luthi insieme a Julian Simon e Alonso Lopez
Thomas Luthi insieme a Julian Simon e Alonso Lopez (© Instagram Julito60)

Prima uscita in sella ad una moto per Thomas Luthi dopo lo stop forzato per l’infortunio rimediato a Sepang: dal 28 gennaio debutterà ai comandi della Honda RC213V del team Marc VDS

Per Thomas Luthi è stato un finale di stagione 2017 completamente da dimenticare. Complice la frattura della caviglia destra rimediata in seguito ad una rovinosa caduta nel corso delle qualifiche di Sepang, il pilota svizzero non soltanto ha dovuto abbandonare i sogni di aggiudicarsi il titolo iridato Moto2, ma nel contempo ha dovuto posticipare il suo esordio in sella ad una MotoGP.

Ingaggiato da Marc VDS per affiancare Franco Morbidelli con la seconda Honda RC213V, il Campione del Mondo 125cc 2005 si è ritrovato costretto a saltare i Test di Valencia e le successive prove a Jerez de la Frontera, sostituito in quest’ultima circostanza da Alex Marquez. Per Luthi, in ogni caso, questo momento difficile sta volgendo al termine, con l’attesissimo primo Test ai comandi della Honda MotoGP previsto per il 28 gennaio prossimo a Sepang.

In questa occasione Tom verificherà la sua ripresa dall’infortunio, cercando di apprendere passo dopo passo i segreti di una MotoGP. Aspettando la prima uscita in pista, Luthi è tornato in sella, per quanto in sella ad una moto da cross. L’occasione si è presentata su invito di Julian Simon per una sessione di allenamento al Circuito Motocross Recas in Spagna.

Proprio Julito, oggi collaudatore dei progetti KTM (telaio) e Triumph (motore) Moto2 oltre che coach di Tito Rabat in MotoGP e dei piloti Monlau nel CEV, ha pubblicato una foto che ritrae il pilota svizzero sorridente al termine dell’odierno allenamento con la moto da cross.

Oltre a Luthi e Simon era presente Alonso Lopez, giovane promessa del motociclismo spagnolo che esordirà quest’anno nel Mondiale Moto3 con il Team Estrella Galicia 0,0 Monlau di Emilio Alzamora.