MotoGP, anche Valentino Rossi ha un idolo: Carl Cox

Valentino Rossi Carl Cox
@Instagram Carl Cox

Il famoso DJ Carl Cox è un vero appassionato di moto e si sta impegnando molto per far decollare il suo team: Carl Cox Motorsport. Ha raccontato il suo incontro con Valentino Rossi

Che cosa accomuna una star di livello internazionale delle due ruote come Valentino Rossi con una celebrità altrettanto famosa della musica come il DJ Carl Cox? Semplice, la passione per le due ruote, il rischio e la velocità. Cox da anni è un vero appassionato di moto ed degli sport motoristici in generale, tanto da avere dei suoi team impegnati nelle più varie competizioni in tutto il mondo. Recentemente i piloti seguiti dal DJ hanno anche ottenuto riconoscimenti importanti e la Carl Cox Motorsport si sta facendo un nome: «Abbiamo iniziato con piccoli impegni ma stiamo lavorando per crescere, il mio ruolo non è solo quello di finanziare i team ma di dare il mio aiuto prendendo le decisioni insieme a Gavin Sokolich che conosce bene questo ambiente. Il progetto sta prendendo campo, soprattutto grazie a Michael Dunlop che al TT ha vinto la Monster Energy Supersport ed a Tim e Tristian Reeves che stanno dominando con i sidecar nel campionato inglese: hanno vinto 16 gare su 16 per adesso, una vera impresa» ha dichiarato Cox a Crash.net .

Il famoso DJ non disdegna nemmeno qualche visita nei vari paddock della MotoGP e si è detto affascinato da Valentino Rossi che ha sempre fatto sembrare tutto semplice, anche i suoi sorpassi contrari alle leggi della fisica. I due si sono anche incontrati in un club dove Cox stava suonando dalle parti di Tavullia. E’ risaputa la passione di Rossi per la musica e il divertimento, infatti il DJ durante l’intervista ha svelato un divertente siparietto: «Stavo suonando quando ho sentito qualcuno tirarmi la gamba dei pantaloni, in un primo momento ho cercato di scuoterlo ma poi ho visto che era proprio Valentino Rossi. Si stava nascondendo altrimenti le persone lo avrebbero assalito ma voleva farmi i complimenti. Mi ha fatto molto ridere. Ci siamo rivisti durante il Gran Premio d’Australia, in griglia di partenza. Lui è sceso dalla moto, si è tolto i guanti e mi ha subito stretto la mano dicendomi che non gli sembrava vero che fossi lì. E’ stato davvero gentile, più di chiunque altro in quel mondo». Cox ha anche speso belle parole per Hayden, Crutchlow e Davies. Insomma quando star di ambienti diversi si incontrano il risultato non può che essere esplosivo.