MotoGP, Valentino Rossi: «Il Red Bull Ring non è la migliore pista per noi»

VALENTINO ROSSI
@YAMAHA

Il bottino della Yamaha a Brno non è stato troppo deludente, ma Vinales e Rossi vogliono il riscatto al red Bull Ring dopo essere stati battuti sonoramente dalle Honda

Un terzo ed un quarto posto in gara non costituiscono un bottino di poco valore, ma se si considera la grande chance persa, la valutazione sul weekend di Brno della Yamaha cambia. Valentino Rossi era in testa nelle prime fasi di gara, e la scelta sbagliata sul momento del rientro ai box ne hanno condannato il potenziale costringendolo ad una rimonta che l’ha portato ai piedi del podio. Il suo compagno Maverick Vinales ha almeno raggiunto il terzo gradino del podio, anche se durante il fine settimana non è mai apparso la macchina da guerra perfetta di inizio stagione. Queste sono le dichiarazioni dei due piloti Yamaha alla vigilia del round austriaco del mondiale sul Red Bull Ring, sul tracciato di Spielberg.

Valentino Rossi è forse il più deluso per l’opportunità svanita a Brno, ma guarda con fiducia al round austriaco, dove nel 2016 colse un quarto posto alle spalle delle Ducati e di Jorge Lorenzo, all’epoca suo compagno in Yamaha: «Tornare immediatamente in pista è molto importante per noi, specialmente dopo il test positivo del lunedì a Brno, in cui abbiamo provato molte cose. Durante il weekend in Repubblica Ceca, siamo stati veloci in ogni condizione e il test ci ha aiutato a capire ancora meglio la moto. Adesso andiamo in Austria, che non la migliore pista per noi, ma spero di poter lottare per un buon risultato. Sono a posto adesso sulla mia M1, posso guidare meglio la moto, sono felice e spero di poter lottare per il podio in ogni gara. Il campionato è ancora aperto e sarà importante prendere quanti più punti possibile».

Maverick Vinales ha salvato in gara un fine settimana che non sembrava promettere nulla di buono dopo un’opaca qualifica: «Dopo essere tornato sul podio nell’ultima gara, ho riacquistato un buon feeling e mi sento forte in vista del prossimo Gran Premio. Nel test di lunedì a Brno abbiamo provato molte cose, lavorando in particolare sull’accelerazione che sarà molto importante in Austria. Abbiamo migliorato molti particolari, e sono felice  e mi sento pronto per la prossima gara. Dobbiamo essere sempre sul podio nelle prossime gare se vogliamo vincere questo campionato, e per questo dobbiamo mantenere l’ottimo feeling del momento e lottare per la vittoria».