MotoGP, Vinales in cerca di riscatto: «Mi sento bene, sono pronto a lottare davanti»

Il pilota della Yamaha, Maverick Vinales, in Malesia cercherà di lottare per le prime posizioni dopo l’uscita di scena all’ultimo giro dal termine a Phillip Island

Phillip Island non è stata clemente con Maverick Vinales: dopo due giornate di Prove Libere esaltanti e una gara altrettanto emozionante, il pilota della Yamaha ha dovuto abdicare a poche curve dal termine a causa di una caduta accidentale. Il GP di Sepang sarà, dunque, l’occasione per il riscatto immediato, con l’obiettivo di inseguire un terzo posto che, con un podio in Australia, sarebbe diventato quasi certezza. Invece, lo spagnolo è ancora costretto ad inseguire Alex Rins, con un distacco di sette lunghezze. La Malesia è portatrice di lieti ricordi per Vinales, salito sul podio in due occasioni negli anni precedenti, con una vittoria nella 125cc, nel 2011, e una in Moto2, nel 2014.

Per centrare il terzo posto sarà indispensabile partire bene, mantenendo l’ottima prestazione di Phillip Island: «Siamo stati molto competitivi lo scorso fine settimana in Australia. Il consumo della gomma è stato buono e anche il mio ritmo; la moto funzionava bene e il team ha fatto un ottimo lavoro per tutto il weekend, quindi ora siamo pronti a combattere di nuovo in Malesia. Le temperature a Sepang sono sempre molto alte e questo aggiunge un’ulteriore difficoltà. Ci impegneremo al massimo per lottare davanti e raggiungere il terzo posto in classifica».