MXGP, Olanda, vince Gajser ma Cairoli stupisce ancora

Straordinario successo  di Tony Cairoli in rimonta a Oss ma l’ottavo posto di Gara-1 gli costa la vittoria finale: Tim Gajser vince il GP e consolida il primato

Si è concluso con il trionfo di Tim Gajser nel Round d’Olanda, in scena ad Oss. Ma a strappare, indubbiamente, un plauso di merito è stato il portacolori italiano Tony Cairoli, autore di una superba Gara-2. Soltanto la prima manche, molto al di sotto delle aspettative, gli è costata la vittoria finale: un ottavo posto deludente che gli ha impedito di strappare il successo allo sloveno della Honda. Risalito dalla quinta posizione quando l’attenzione era orientata sul duello di testa tra Jorge Prado e Gajser, il siciliano ha scavalcato lo spagnolo a due giri dalla fine e lo sloveno all’ultima tornata.

Un successo che gli è valso il secondo posto di giornata dietro a Gajser, appunto, e davanti a Romain Febvre (Kawasaki). Stoico Jeffrey Herlings (Ktm) che ha vinto la manche iniziale con la scapola sinistra fratturata a causa del contatto con Ivo Monticelli (Kawasaki) sul primo salto. L’olandese non ha preso parte a gara 2 e dovrà valutare i tempi di rientro ma, stando alle prime diagnosi, potrebbe essere in pista già a Loket (Repubblica Ceca) domenica 25 luglio. Glenn Coldenhoff, 2° nella prima manche, invece, non è riuscito ad andare a punteggio in gara-2.

Ecco la classifica finale: 1.Gajser (Honda) punti 166; 2. Cairoli (KTM) 143; 3. Herlings (KTM) 143; 4. Coldenhoff (KTM) 143; 5. Prado (KTM) 132; 6. Seewer (Yamaha) 113; 7. Coldenhoff (Yamaha) 104; 8. Jonass (GasGas) 104; 9. Lupino (KTM) 83; 10. Watson (Yamaha) 71.