MXGP, Tim Gajser: «L’America può aspettare…»

Tim Gajser protagonista del Mondiale Motocross MXGP (© Honda Pro Racing)

Fino al 2020 Tim Gajser difenderà i colori ufficiali HRC nel Mondiale Motocross MXGP, posticipando l’approdo ai campionati AMA. Una scelta lungimirante, a detta dello stesso GT243

Ha riportato Honda sul trono del Motocross ed ora Tim Gajser vuole ripetersi. Questa la missione di GT243 per l’anno nuovo, facendo tesoro delle sfortune vissute nel 2017 a cominciare da un infortunio che ne ha pregiudicato la riconferma iridata. Il pilota sloveno, artefice della sensazionale doppietta MX2-MXGP nel biennio 2015-2016, non maschera i propositi ambiziosi per il Mondiale Motocross 2018 che lo vedrà nuovamente difendere i colori del Team HRC, sempre schierato dalla compagine diretta da Giacomo Gariboldi.

«Ho un conto tuttora in sospeso nella MXGP», ha ammesso il crossista sloveno, il quale ha recentemente rinnovato fino alla stagione 2020 compresa il sodalizio di lunga data con Honda HRC. «Voglio diventare nuovamente Campione del Mondo ed è per questo che ho deciso di posticipare i miei propositi di correre in America. Credo tutta la squadra sia affamata di successi come non mai: abbiamo tutto per puntare al titolo».

Per convincere Gajser a restare nella MXGP, Honda ha messo sul piatto un progetto pluriennale, chiaramente incentrato sul talento fuori discussione di GT243. «HRC ha lavorato duramente sulla moto, apportando quei cambiamenti di cui necessitavamo per competere al vertice», ha spiegato Tim, il quale correrà con la rinnovata Honda CRF450RW sempre contraddistinta dal numero 243.

2️⃣4️⃣3️⃣ 📸 @ryneswanberg

Un post condiviso da Tim Gajser (@tiga243) in data:

«La mia priorità è di tornare Campione del Mondo e di lottare stabilmente per la vittoria. Sono impaziente di ricominciare, credo possa essere una stagione ricca di soddisfazioni per tutti i noi», ha concluso Gajser, tra i soli quattro piloti nella storia a centrare la doppietta MX2MXGP in due anni consecutivi.