Prima fila tutta italiana al Red Bull Ring

DUCATI RED BULL RING
@DUCATI PRESS

Andrea Iannone conquista la pole in una sessione di qualifica dominata dagli italiani. In prima fila Valentino Rossi che precede Andrea Dovizioso

La Ducati continua a dettare legge al Red Bull Ring, ma gli avversari non sono lontani. Le Yamaha hanno dato filo da torcere durante la sessione di qualifica e Valentino Rossi è riuscito ad incunearsi in prima fila dividendo le Desmosedici di Iannone e Dovizioso.

@DUCATI PRESS

Una sessione tiratissima, che ha riportato nelle primissime posizioni anche il nome di Jorge Lorenzo, autore di un’ottima qualifica ed accreditato di un passo di gara degno del miglior Martillo. Lo spagnolo campione del mondo ha occupato la prima posizione della sessione per molto tempo, salvo perdere nel finale la prima fila grazie all’exploit degli italiani.

@YAMAHA-RACING

Anche Marc Marquez poteva essere più minaccioso per la Ducati, ma un brutto incidente durante la FP3 ha probabilmente influenzato il feeling con la sua Honda RCV, con la quale ha corso anche un rischio notevole durante la Q2, salvandosi con un riflesso felino da una chiusura di anteriore.

Lo spagnolo della Honda si è dovuto dunque accontentare del quinto posto in griglia alle spalle di Jorge Lorenzo e davanti a Maverick Vinàles. L’alfiere della Suzuki si era messo in mostra durante le sessioni di libere, ma non è riuscito ad arginare il gap di potenza della GSX-RR.

Terza fila aperta da Cal Crutchlow, migliore Honda dopo quella di Marquez. La RCV resta un oggetto difficile da interpretare, come testimonia anche la dodicesima posizione di Dani Pedrosa, che non riesce a risolvere i problemi di setup e feeling con una moto che il solo Marquez riesce a portare al limite.

Questa la classifica della Q2 al Red Bull Ring: