Redding e Rea si giocano la due giorni di test del Mondiale Superbike a Barcellona

Rea test Barcellona luglio 2020
Foto da e di worldsbk.com

Redding e Rea si giocano la due giorni di test del Mondiale Superbike a Barcellona

8 e 9 Luglio 2020 il Mondiale Superbike è tornato in pista a Barcellona con una due giorni di test davvero avvincente.

La prima giornata se l’è aggiudicata il pilota Ducati Scott Redding a quasi due decimi dal Campione del Mondo Rea nonostante uno “stop” causa mancanza di benzina.

Presenti tutti i Team tranne Kawasaki Puccetti Racing e GoEleven e finalmente si è potuta avere rispetto ai test a Misano di fine giugno una situazione di preparazione per la prima gara tra meno di venti giorni a Jerez De La Frontera più chiara per tutti.

Un favoloso terzo posto quello di Loris Baz con la sua Yamaha privata del Team Ten Kate a soli 69 millesimi da Rea seguito poi da Lowes e da Bautista che ha mostrato grande ripresa e feeling con la sua Honda, i mesi di stop gli hanno giovato e hanno lavorato molto bene. Alle sue spalle Sykes e un bravissimo Sandro Cortese con la Kawasaki del Team di Lucio Pedercini .

Chaz Davies solo ottavo e Toprak nono, ci si aspettava molto di più dal pilota turco della Yamaha e al decimo posto l’altra BMW di Laverty.

Con la seconda giornata di test abbiamo una replica di Misano con Rea in testa che quasi eguaglia il record pista Moto GP (1’40’’450).

Redding che nel pomeriggio ha avuto un problema tecnico e si è dovuto fermare siè aggiudicato un secondo posto a due decimi e terzo assoluto Sykes a mezzo secondo. Il team Aruba ha testato il nuovo serbatoio che, assieme ad una sella diversa, ha consentito a Scott Redding di muoversi meglio sulla moto e di avere ovviamente anche un miglior impatto aerodinamico.

Per Lowes, invece, quarto posto , poi Razgatliuoglu  , Laverty e Van De Mark.

Ottavo Baz seguito da Davies e  da Mercado.

Questa la situazione della top ten dopo i due giorni di test a Barcellona che ci hanno decisamente dato un’idea chiara di quello che potremmo vedere a Jerez De La Frontera dopo mesi di stop che per alcuni sono stati “dannosi” e per altri , invece, molto positivi.