Rossi: “Il nuovo asfalto non si asciuga velocemente”

rossi sepang
@YAMAHA RACING

Primo giorno di libere non brillante per Yamaha. Rossi e Lorenzo non trovano feeling con il nuovo asfalto di Sepang e confidano nel sole per le qualifiche di sabato

I piloti Yamaha non possono ritenersi completamente soddisfatti del venerdì di Sepang. Oltre agli ufficiali, anche il team Tech3 ha sofferto e non è riuscito a piazzare nessuno dei suoi piloti in top ten. Una situazione anomala dovuta sia alle condizioni meteo, che all’apparente incompatibilità tra la M1, le Michelin ed il nuovo asfalto steso sul tracciato malese.

Anche il Team Manager Maio Meregalli ha sottolineato questo aspetto:“Oggi è stata la prima ovlta in cui i nostri piloti hanno testato il nuovo asfalto e le modifiche al tracciato, e l’esperienza con il grip che sta fornendo il nuovo asfalto è positiva. Un aspetto che dobbiamo tenere bene in considerazione, specialmente viste le condizioni meteo, è che il nuovo asfalto non si asciuga velocemente come quello di Phillip Island, come abbiamo visto la settimana scorsa. Sfortunatamente le condizioni avute oggi, con un asfalto mai completamente asciutto neanche in FP1, non ci hanno permesso di perfezionare il setting delle moto, ma è stato comunque importante girare anche in queste condizioni. Soprattutto perchè le condizioni potrebbero restare simili per l’intero fine settimana. Basandoci sulle informazioni raccolte oggi, noi cercheremo di prepararci al meglio per domani, indipendentemente che sia asciutto o bagnato”.

Valentino Rossi è rimasto colpito dalle caratteristiche del nuovo asfalto, ed anche lui sottolinea che non si asciuga molto velocemente, creando situazioni pericolose: “Questa mattina siamo stati in grado di girare con una situazione di asciutto, ma in ogni caso c’erano chiazze di bagnato in giro per il circuito e si doveva stare molto attenti ad evitarle, perchè sono piuttosto pericolose. Noi speriamo che nei prossimi giorni ci siano condizioni chiare, di asciutto completo o anche di pioggia. Le prime sensazioni non sono male, ma di certo dopo la pioggia di stamattina, la pista ci ha messo troppo tempo ad asciugarsi”.

@YAMAHA RACING

Stesse difficoltà riscontrate per Jorge Lorenzo, che continua a passare un momento non ottimale e si è piazzato decimo grazie al tempo segnato nella FP1: “Oggi è stata una giornata strana, con condizioni miste. Di mattina abbiamo girato con il nuovo asfalto per la prima volta, e sembrava ricco di grip. Non siamo riusciti a stare con i piloti più veloci perchè nell’ultimo stint, abbiamo messo le gomme dure e non ho avuto abbastanza tempo per migliorare il mio tempo. Nel pomeriggio, la situazione si è complicata con l’asfalto bagnato, perchè quando l’asfalto ha iniziato ad asciugarsi nel finale, avevamo già deciso di restare al box. E’ difficile trarre conclusioni da questa giornata”.