SBK, Estoril, Razgatlioglu imprendibile in Superpole Race: Rea può solo inseguire

Razgatlioglu ha messo in cassaforte il terzo successo 2020, il quinto in carriera, conquistando anche la Superpole Race di Estoril

Ieri, Jonathan Rea ha avuto la certezza aritmetica del sesto titolo mondiale di fila al sesto giro di gara 1 del round Superbike all’Estoril. Complice il guasto al motore del suo principale sfidante e contendente, Scott Redding, il nordirlandese ha portato a casa ciò che voleva senza però riuscire a battezzare il nuovo trionfo con la centesima vittoria. Anche se fosse partito più avanti, all’Estoril difficilmente avrebbe potuto battere uno scatenato Toprak Razgatlioglu, che con la Yamaha stavolta ha fatto veramente la differenza.

E proprio come ieri, anche questa mattina Toprak Razgatlioglu ha dato seguito al dominio in Gara-1, aggiudicandosi in solitaria anche la Superpole Race dell’ultimo atto Superbike all’Estoril. Non solo lui a portare soddisfazione in casa Yamaha, in quanto anche l’emergente Garrett Gerloff e Michael van der Mark in coda al talento turco hanno portato le tre R1 sul podio. Alle spalle dei piloti di vertice da segnalare le rimonte di Jonathan Rea (che partiva 15°) e Scott Redding, scattato  dall’ultima casella dello schieramento. Il neo iridato è riuscito a conquistare il quinto posto, resistendo all’incalzare del ducatista. Entrambi hanno rimediato gli errori commessi in Superpole, e scatteranno in seconda linea nell’ultima sfida dell’anno, questo pomeriggio.