Connettiti con noi

Superbike

SBK, parla Jonathan Rea: «Amo la competizione ma non correrò per sempre»

Pubblicato

su

Il sei volte campione del mondo SBK Jonathan Rea parla del suo futuro in Kawasaki e della possibilità di una vita che vada oltre le competizioni

La stagione prossima ad iniziare sarà per il Campione del Mondo in carica SBK Jonathan Rea la settima della sua carriera con Kawasaki, con l’obiettivo di puntare al settimo titolo consecutivo. Dopo il rinnovo della scorsa stagione, del quale non sono mai stesi resi noti i termini, il nordirlandese,  che compirà 34 anni il prossimo 2 febbraio, ha assicurato di voler restare nell’ambiente in un ruolo di supporto: «Non ho bisogno di correre per il resto della mia vita: ormai sono sistemato finanziariamente e ho una vita che va oltre le competizioni».

Una considerazione che va oltre, però, al mero lato economico: «Non fraintendetemi, mi piace ancora andare in moto e mi piace la sfida della competizione, ma posso iniziare a pensare al ritiro. Dipenderà anche dai progetti di Kawasaki: vorrei continuare con loro anche dopo le gare – come collaudatore, come testimonial, come coach all’interno del team. Se dovessi stare seduto sul divano con mia moglie tutti i giorni dell’anno divorzieremmo rapidamente…».