SBK, Redding al settimo cielo dopo Jerez: «Sono felice: Ducati mi ha dato una grande moto»

Foto di Team Ducati Aruba Racing

Jerez de la Frontera ha regalato soddisfazioni a Scott Redding, capace di fare due su due e andando a +24 da Jonathan Rea

Il weekend del circuito Angel Nieto di Jerez de la Frontera è stato senza dubbio fruttuoso per Scott Redding, capace di portare a casa un secondo posto (Super-pole Race) e due vittorie in Gara1 e Gara2, dopo mesi di assenza dalla pista. Il britannico al debutto nel Mondiale Superbike, ma con già un anno d’esperienza in sella alla Ducati Panigale V4R in BSB British Superbike con il team PBM/Be Wiser, ha mostrato tutta la sua classe e la sua forza. Con questa doppia vittoria e con un margine di vantaggio considerevole, Redding si candida così alla conquista del titolo della stagione 2020.

«Due vittorie qui, oltre a una pole position e a un secondo posto mi rendono molto felice e lo stesso vale per il team ARUBA Ducati. Mi hanno dato una grande moto per correre in queste condizioni, abbiamo fatto un ottimo lavoro. Avrei potuto vincere anche la Superpole Race. Avevo il passo per riuscirci ma sono rimasto con Toprak per troppo tempo. Dovevo essere sicuro di avere il passo giusto per vincere in Gara 2. Ho avuto ottime sensazioni e sono riuscito a prendere il largo con una serie di giri veloci. Sono molto felice di aver regalato due vittorie a Ducati».