Squalifica Iannone, Gresini: “La stessa che ha ucciso Pantani”

Il team manager di Aprilia Racing ha commentato in maniera molto dura la squalifica inflitta al suo pilota Andrea Iannone.

E’ incontenibile Fausto Gresini nel commentare la squalifica al suo pilota Andrea Iannone. Il team manager di Aprilia Racing ha usato queste parole durante un’intervista a TuttoSport: Meno male che hanno riconosciuto l’involontarietà di Andrea, altrimenti cosa gli avrebbero dato l’ergastolo? Questa vicenda mi fa molto male. Sono solidale con Iannone e gli dico di non mollare. Al Tas le cose cambieranno, ma non si può accettare che questa storia si protragga per tanti altri mesi. Bisogna dire basta a questa giustizia sportiva. Deve essere più rapida. La vita sportiva è molto più breve di quella di una persona normale, bisogna tutelarla. Se uno ha sbagliato è giusto che paghi, ma bisogna dimostrarne la colpevolezza con certezza e in fretta. Così non c’è rispetto per lo sportivo, anche se ha sbagliato. Non si può tenere degli essere umani legati all’incertezza o peggio ad accuse poi rivelatesi ingiuste. Ne abbiamo visti di casi così finiti male. Penso a Pantani che ci ha rimesso la vita“.