Valentino Rossi, ecco come puoi vincere il 10° mondiale

valentino rossi
@Yamaha

Quattro piloti in 10 punti e nove gare da correre: il mondiale di MotoGP 2017 è apertissimo e questa sarà la strategia di Valentino Rossi per vincerlo

La MotoGP sta vivendo una stagione magnifica, con almeno cinque piloti candidati a vincere il titolo dopo nove gare. Una situazione assolutamente non prevedibile, ma che a questo punto apre scenari sui quali si possono fare delle riflessioni. La rincorsa al decimo titolo per Valentino Rossi è passata attraverso la grande delusione del 2015 e gli errori del 2016, ma sembra potersi concretizzare in questo 2017. Si può ragionare pista su pista per comprendere dove sarà possibile attaccare e dove invece si dovrà correre in difesa, dando per scontato che il telaio nuovo della M1 permetta al pilota di evitare disfatte in stile Jerez e Barcellona, due piste su cui nel 2016 Valentino Rossi aveva trionfato. Vediamo nel dettaglio le 9 tappe rimanenti partendo da quella del 6 agosto a Brno.

Tappa MotoGP n°1 – Brno, Repubblica Ceca

Il campionato riprende a Brno il 6 agosto, su una pista molto tecnica e amata da Valentino Rossi. Qui ha raccolto nel 1996 la sua prima vittoria in carriera in 125 ed ha sempre corso da protagonista sul tracciato ceco, con ben 7 vittorie e 14 podi complessivi. Quella di Brno è una delle piste su cui ha raccolto le maggiori soddisfazioni in carriera e nella passata stagione la vittoria gli è sfuggita a causa di una grande prova di Cal Cruthlow in condizioni di misto asciutto-bagnato. E’ una pista su cui Valentino attaccherà. POSITIVA

Tappa MotoGP n°2 – A1 Ring, Austria

Pista che ha debuttato in MotoGP nel 2016 e sembra disegnata per la Ducati. Un tracciato che potrebbe creare qualche grattacapo in particolare alla Honda, rendendo debole Marquez, ma potrebbe favorire moltissimo Andrea Dovizioso. Resta da capire se la Ducati riuscirà a mantenere il vantaggio anche senza le ali del 2016. Valentino può ambire a lottare per il podio ma è probabile che la priorità sarà di tenere testa a Vinales qui. NEUTRA

Tappa MotoGP n°3 – Silverstone, Gran Bretagna

In Inghilterra c’è la Monarchia e ad agosto piove. Queste son le uniche due certezze incrollabili della tappa inglese del campionato. La sensibilità di Valentino sul bagnato è stata messa a dura prova nelle libere del Sachsenring, quando lo scarso feeling con la moto non gli hanno permesso di emergere come al solito sul bagnato. Probabilmente questo GP sarà una vera lotteria, e c’è da tenere presente che qui Vinales ha raccolto la prima vittoria in carriera in sella alla Suzuki nel 2016. NEUTRA

Tappa MotoGP n°4 – Misano, San Marino

Questa è la vera gara di casa per Valentino Rossi, che sul tracciato intitolato a Marco Simoncelli si allena spesso durante l’anno assieme ai ragazzi dell’Academy. Una pista che durante i giorni di gara è inondata dal giallo Valentino, ed è tradizionalmente una tappa favorevole al pilota di Tavullia. Qui è obbligato a correre in attacco, sperando di poter fare la differenza anche contando su un tifo semplicemente incredibile. POSITIVA

Tappa MotoGP n°5 – Aragon, Spagna

Una pista che è sempre stata particolarmente indigesta a Valentino, che non gradisce la configurazione della terza tappa del campionato che si corre in Spagna, in casa del nemico. Qui Marc Marquez sarà un cliente scomodissimo, e anche Dani Pedrosa si è reso protagonista di duelli bellissimi su questa pista in passato. Probabilmente uno degli appuntamenti più insidiosi sulla strada per il titolo. Da correre in difesa, senza dubbio. NEGATIVA

Tappa MotoGP n°6 – Motegi, Giappone

Questa è una pista molto favorevole alla Honda, che può puntare sul feeling tra Marquez e la pista nipponica. Da tenere d’occhio anche la Ducati, con Dovizioso che può sfruttare la sua capacità di staccatore su una pista particolarmente premiante per chi ha questa dote. Altra pista su cui Rossi dovrà limitarsi a difendersi. NEUTRA

Tappa MotoGP n°7 – Phillip Island, Australia

Forse la pista più amata da Valentino. Un tracciato magnifico, che premia chi ha pelo e che ha visto trionfare Rossi nove volte. La vittoria del 2014 ed il secondo posto del 2016 alle spalle di Crutchlow indicano che anche in questa fase della sua carriera il feeling tra Phillip Island e Rossi è altissimo. Nella scorsa edizione, Vinales salì sul podio con la Suzuki, per cui sarà senza dubbio un cliente molto scomodo. Valentino Rossi in Australia correrà in attacco. POSITIVA

Tappa MotoGP n°8 – Sepang, Malesia

Anche questa rientra nel novero delle piste favorite da Valentino Rossi, con la grande macchia del 2015 da cancellare. Tra Rossi e Sepang c’è sempre stata intesa, con podi e vittorie a ripetizione. E’ una pista da veri racer, che premia chi ha attitudine alla lotta in gara, tutte caratteristiche che abbondano in Rossi. Sarà probabilmente l’ultima occasione per attaccare per il Dottore. POSITIVA

Tappa MotoGP n°9 – Valencia, Spagna

La gara finale si corre in Spagna, su una pista che Rossi non ama particolarmente. Il toboga spagnolo non è molto adatto alle caratteristiche della Yamaha e se il campionato dovesse decidersi all’ultima gara, non sarebbe un buon segno per Valentino Rossi e la M1. Nel 2016 vinse Jorge Lorenzo, dopo aver fatto anche una qualifica mostruosa. Probabilmente è una delle piste peggiori per chiudere il campionato e la speranza è di arrivarci a giochi già fatti. NEGATIVA