MotoGP, Van Der Mark sulla Yamaha di Rossi ad Aragon?

van der mark
@Yamaha

A Misano il solo Vinales, ma continua la ricerca di un sostituto di Valentino Rossi in Yamaha per la tappa di Aragon: spunta ipotesi Van Der Mark, no a Zarco e Folger. Il francese: «Sarei stato felice, l’avevo chiesto»

Tutto il mondo del motorsport si chiede quando potrà rivedere all’opera in pista il suo uomo immagine Valentino Rossi. Intanto da Misano, luogo del 13° Gran Premio della MotoGP 2017 e prima gara che ‘il Dottore’ è costretto a saltare, si susseguono una serie di voci di paddock riguardo chi potrebbe essere il suo sostituto sulla veloce e ambita Yamaha M1 Factory. Per questo GP, a competere per la vittoria per la casa di Iwata, ci sarà il solo Maverick Vinales, sia per una questione di tempistiche troppo brevi dalla data dell’infortunio e dell’annuncio di forfait di Rossi all’evento del fine settimana, sia per rispetto nei confronti del 9 volte Campione del Mondo, che non sa ancora quale sarà il momento preciso del rientro e la cui moto gli appartiene. Detto ciò, si scoprono fondate le indiscrezioni delle prime ore successive al ko di Rossi che davano Johann Zarco del team Tech3 in procinto di essere scelto da Yamaha per raccogliere la pesante eredità del 46, ed è lui stesso ad affermarlo, spiegando però con un neanche troppo velato dispiacere che la possibilità sta sfumando: «Lascio che il mio manager parli con Herve (Poncharal, ndr)… – dice lasciando ogni porta aperta – certo che sarei stato felice se fosse così. Ho chiesto allora a Herve e al mio manager se ci fosse qualche possibilità, perché ho sentito che si stava parlando di  Zarco. Ma penso che erano solo voci. Yamaha ha detto che non sceglieranno piloti Tech3. Per Aragon Rossi sarà di nuovo in forma. Se no sceglieranno un giapponese».

FOLGER: «NON MI E’ STATO CHIESTO». IL COLLAUDATORE NAKASUGA UNO DEI CANDIDATI – Che ad Aragon sia molto difficile, se non impossibile, rivedere Rossi in pista è un dato abbastanza assodato, quindi non va presa in considerazione la frase pronunciata da Zarco, ma il suo ultimo riferimento sì: è al collaudatore Katsuyuki Nakasuga, il candidato più probabile considerando che generalmente i team ufficiali preferiscono lasciare i piloti più forti delle squadre satellite ai loro posti per non penalizzarle. Anche Jonas Folger infatti resterà dov’è, e lui su questo si nasconde dietro ad un «Non mi è stato chiesto nulla» che non lascia spazio a grande immaginazione.

VAN DER MARK O LOWES DEL TEAM SBK I NOMI NUOVI PER ARAGON – Ma la notizia dell’ultim’ora proveniente dai rumor del circus del Motomondiale è che sarebbe sondato anche Michael Van der Mark del team Yamaha World Superbike, così come il suo compagno Alex Lowes che dalla sua ha in più anche una pregressa esperienza sulla YZR-M1 della MotoGP. Valentino nella sua ultima intervista ha parlato di 30-40 giorni di recupero, in linea con Motegi ma non con Aragon che sarebbe ad appena 22 giorni dall’incidente. Se non ce la farà, come da previsioni dovrebbe essere, sarà dunque corsa a tre fra i due piloti SBK e il tester nipponico dei ‘tre diapason’.