Andrea Iannone campione d’ironia: «Domani corro sui Kart!»

iannone-go-kart
@Twitter

Iannone replica con l’ironia all’ex campione Suzuki Schwantz, che lo aveva invitato a darsi ai kart dopo le brutte prestazioni: «Io ci giro sempre perché mi piacciono e mi diverto»

Tiene banco dopo questo week end del Sachsenring la polemica lanciata dalla bandiera Suzuki Kevin Schwantz contro l’attuale primo pilota della casa giapponese Andrea Iannone, in crisi di risultati da inizio stagione. L’iridato americano, presente in circuito in qualità di testimonial del costruttore di Hamamatsu, interpellato a proposito delle difficoltà incontrate da Iannone nella prima metà del campionato, aveva pesantemente asserito «Dovrebbe andare a giocare con i go- kart. Tutti sanno che questa non è una moto da 20° posto. […] ma qualcuno dovrebbe dirgli di fare il suo lavoro». Il numero 29, dopo aver terminato la corsa con un altro zero causa una caduta, ha usato l’ironia ai microfoni Sky per rispondergli «Andare a correre con i go- kart? Io ci giro sempre, perché mi piacciono e mi diverto», e ne ha poi dato una dimostrazione sul suo popolarissimo profilo social, postando una foto del kart personale che recitava «…e domani, Kart!». Iannone in conclusione si è però detto tranquillo per la critica ricevuta, che è stata solo l’ultima delle tante su di lui in questi mesi, e positivo riguardo alle pressioni intorno alla sua figura «Comunque lo capisco e non me la prendo, la gente parla così tanto di te quando tu hai un peso, perché comunque fai ‘rumore’, quindi alla fine per me questo episodio è solo una cosa positiva, ve lo garantisco.»