Coronavirus, Michele Zasa: “Combattiamo un esercito invisibile”

clinica mobile

Il responsabile della Clinica Mobile è attualmente impegnato nella lotta al Coronavirus e ha parlato di una vera e propria Terza Guerra Mondiale.

Michele Zasa non solo è il responsabile della Clinica Mobile, ma è anche rianimatore-anestesista nel 118 di Parma. Insieme ai colleghi sta combattendo la pandemia in prima linea e in un’intervista alla Gazzetta Dello Sport ha parlato di una vera e propria guerra mondiale.

Ci sono momenti nei quali mi verrebbe voglia di prendere la gente e portarla nelle case. Far loro vedere quando andiamo a recuperare i morti. L’Italia è diventata una nazione di podisti! Dobbiamo portarli a vedere i morti? Noi operatori sanitari siamo già allo stremo delle forze. È la Terza Guerra Mondiale, la gente deve iniziare a capirlo.”