Diretta MotoGP Assen, live dal circuito la cronaca del GP d’Olanda

Valentino Rossi
@YAMAHA

Segui la diretta delle gara di MotoGP di Assen, 8° round del Mondiale MotoGP 2017 dall’Università della moto che ospita il Gran Premio d’Olanda

Il francese Joahnn Zarco ha conquistato la pole ad Assen approfittando della condizioni meteo che hanno rimescolato le carte, e regalando l’ennesima soddisfazione della stagione di debutto ad Hervè Poncharal. Il rookie d’oro della Yamaha condivide la prima fila con Marc Marquez e Danilo Petrucci, che conferma di essere un pilota velocissimo in condizioni di pioggia. Proprio la pioggia è stata la protagonista incontrastata del sabato di Assen, ed è molto probabile che condizioni anche la gara. Pioggia che ha anche messo in crisi Maverick Vinales, che non è riuscito ad andare oltre l’undicesima posizione in griglia di partenza, mentre Valentino Rossi è riuscito a far valere la propria esperienza conquistando la quarta casella e dimostrandosi molto a suo agio sul bagnato di Assen. Anche un altro protagonista atteso della gara è in grandissima difficoltà con la pioggia e stiamo parlando di Dani Pedrosa, solo dodicesimo e con riferimenti cronometrici lontanissimi da quelli dei più veloci in pista. Lo spagnolo della Honda condivide questa difficoltà con un altro nome pesantissimo, ovvero Jorge Lorenzo. L’alfiere della Ducati dovrà scattare dalla ventunesima posizione in griglia ed affrontare una gara tutta in salita.

Diretta MotoGP Assen 2017 – Cronaca diretta

Termina qui la nostra cronaca live del GP di Assen! Grazie per averci seguito ed appuntamento al prossimo round della MotoGP al Sachsenring. Andrea Dovizioso saluta Assen da leader del mondiale con  115 punti davanti a Vinales a 111 e Rossi a 108. Marquez quarto a 107, in un mondiale davvero tiratissimo.

Il GP di Assen è stata una gara incredibile, piena di colpi di scena. La pioggia nel finale avrebbe potuto rovinare i piani dei quattro che hanno fatto una bellissima fuga in gara. Rossi e Petrucci sono stati semplicemente sontuosi. Grandissimo Andrea Dovizioso e molto intelligente Marquez, che non ha rischiato troppo e si è accontentato di un ottimo terzo posto. Molto pesante lo zero di Maverick Vinales, che aveva il passo per lottare al top.

Questa la top ten del GP di Assen 2017:

  1. Valentino Rossi
  2. Danilo Petrucci
  3. Marc Marquez
  4. Cal Crutchlow
  5. Andrea Dovizioso
  6. Jack Miller
  7. Karel Abraham
  8. Loris baz
  9. Andrea Iannone
  10. Aleix Espargarò

Ultimo Giro . Grandissima doppietta italiana in testa alla gara! Valentino Rossi torna a vincere, prendendosi tantissimi rischi nel finale di gara! Grandissima seconda posizione di Petrucci ed ottimo Dovizioso quinto in recupero!!

Ultimo Giro – VINCE VALENTINO ROSSI SU PETRUCCI! Terzo Marquez

Ultimo Giro – Crutchlow e Marquez lottano per il podio! Dovizioso è vicino. Rossi ha un piccolo vantaggio su Petrucci

Ultimo Giro – Rossi e Petrucci continuano a condurre la gara! Crutchlow ha passato anche Marquez ed è terzo! Spettacolare finale di gara

Giro n°24 – Rossi e Petrucci hanno dato quasi 4 secondi a Dovizioso. Crutchlow recupera su Marquez! Incredibile gara del pilota inglese. Marquexz passa Dovizioso, che si fa passare anche da Cruthclow

Giro n°24 – Petrucci affonda su Rossi ma non riesce a passarlo. Fa impressione quello che stanno facendo in pista. Zarco punito con un Ride Trough. tre giri alla fine

Giro n°23 – Rossi passa Petrucci ed è primo!!! Dovizioso è terzo su Marquez. Curtchlow è quinto e sta recuperando ma siamo vicini alla bandiera a scacchi

Giro n°22 – I piloti non rientrano, vogliono finire la gara senza cambiare moto. Petrucci resta primo, mentre Dovizioso passa Marquez. Tre italiani in testa alla gara di nuovo!

Giro n°22 – Petrucci passa Rossi ed è primo! Anche Dovizioso è vicino a Rossi. La situazione della pioggia è in aumento. Errore di Dovizioso che si fa passare da MArquez

Giro n°21 – Dovizioso attacca Rossi, vuole prendersi la prima posizione. Ma Petrucci passa di nuovo Dovizioso. GARA SPETTACOLARE AD ASSEN!!!!

Giro n°21 – Petrucci attacca Rossi, ma non riesce a passarlo. Dovizioso ripassa Petrucci. Marquez resta quarto ed osserva la situazione

Giro n°20 – La pioggia si fa insistente, mancano solo 6 giri ed i piloti in testa non rientrano

Giro n°19 – Dovizioso si porta in seconda posizione con un sorpasso molto duro su Petrucci. Dovizioso sogna la terza vittoria consecutiva! Petrucci lo ripassa, Marquez è vicino

Giro n°18 – Petrucci e Dovizioso sono più veloci di Rossi, che probabilmente pensa alla classifica

Giro n°18 – Dovizioso è molto vicino a Petrucci e Rossi. Zarco primo dei top a rientrare per cambiare moto

Giro n°18 – Dovizioso ha passato Zarco. TRE ITALIANI DAVANTI. Stanno decidendo se entrare nei box. Petrucci è velocissimo e prende Rossi

Giro n°17 – PIOGGIA IN PISTA, gara flag to flag. I piloti possono rientrare ai box per salire sull’altra moto

Giro n°17 – Dopo un bellissimo avvio Redding crolla. Caduto Alvaro Bautista! Petrucci recupera un paio di decimi su Rossi. Dovizioso ha preso la coda di Zarco

Giro n°16 – Dovizioso a 1,5 secondi da Zarco, ormai l’ha preso. Rossi gira forte e allunga

Giro n°16– Dovizioso unico pilota sotto il minuti e 35. Meno di due secondi da Zarco, su cui sta recuperando mezzo secondo al giro. Rossi è in fuga con più di un secondo su Petrucci

Giro n°15 – Due italiani davanti a tutti, con Rossi che ha mezzo secondo su Petrucci. Marquez cerca di rispondere a Petrucci ma non ce la fa. Dovizioso sta recuperando, mentre Bautista è sesto su Crutchlow

Giro n°15 – Intanto Lorenzo è tredicesimo, ma non recupera. Pedrosa decimo. Petrucci sta metendo nel mirino MArquez e lo PASSA! Primo Rossi, secondo Petrucci

Giro n°14 – Rossi ha una gomma posteriore Hard, mentre Marquez è su una Medium. Nei giri finali, questo potrebbe aiutarlo

Giro n°14 – Rossi e Marquez stano cercando di fare selezione su Petrucci, che non molla ed è terzo. Dovizioso sta recuperando su Zarco, girando più forte di tutti in pista

Giro n°13 – Sembra che Zarco stia subendo un crollo dele gomme. In questo momento Dovizioso è leader del mondiale

Giro n°13 – Rossi resta leader in gara davanti a Marquez. Dovizioso ha approfittato della caduta di Vinales ed è quinto alle spalle di Zarco, che è stato passato da Petrucci e sembra in difficoltà

Giro n°12 – Rossi conduce su Marquez, che è attaccato a Valentino. Zarco è terzo su Petrucci. Vinales ha passato Redding e sta cercando il recupero sui primi 4. CADUTO VINALES! Grande colpo di scena nel mondiale

Giro n°12- Zarco resta primo, ma Rossi è molto vicino e potrebbe attaccare in questo giro. Rossi attacca e passa PRIMO. Zarco ha restituito il colpo ed ha anche colpito Rossi. Per fortuna nessuna caduta

Giro n°11 – Rossi è sulla ruota di Zarco e sembra poterlo passare velocemente. Forse il francese è in difficoltà con le gomme morbide

Giro n°11 – Vinales sta attaccando Redding, che è un osso duro. Zarco resta leader, ma Rossi passa Marquez alla prima staccata

Giro n°10 – Vinales gira più veloce dei primi e sta recuperando. Gli basta passare Redding per mettersi in quinta posizione e tentare il recupero su Petrucci. Caduto Folger

Giro n°10 – Zarco continua a condurre la gara, ma in questo momento sembra che stia facendo da tappo a Marquez, Rossi e Petrucci. Vinales si sta avvicinando dopo aver passato Dovizioso

Giro n°9 – Vinales cerca di passare Dovizioso per tentare il recupero sui primi quattro. Iannone passato anche da Bautista e Crutchlow. Forse un altro errore per l’italiano della Suzuki

Giro n°8 – Dovizioso e Vinales hanno passato Iannone, che forse ha commesso un errore non inquadrato.

Giro n°8 – Zarco continua a condurre la gara, mentre Rossi attacca Marquez. Petrucci resta quarto ed è molto vicino. Il quartetto di testa sta cercando di aumentare il vantaggio

Giro n°7 – Sembra che Rossi sia sempre più vicino a Marquez e forse sta preparando l’attacco. Lorenzo è risalito in quattordicesima posizione

Giro n°7 – Jorge Lorenzo è sedicesimo, non riesce a recuperare. Redding segna il giro più veloce della gara. La Pramac sta facendo una grande gara con entrambi i piloti

Giro n°6 – Iannone sta chiudendo il gap su Redding, in questo momento è il più veloce in pista

Giro n°6 – Rossi è attaccato a Marquez, ma non sembra che per ora nessuno voglia attaccare. Il quartetto di testa sta cercando di staccare gli inseguitori

Giro n°5 – Iannone passa sia Bautista che Dovizioso ed è sesto alle spalle di Redding. Vinales è nono, dopo aver passato Crutchlow

Giro n°5 – Petrucci è minaccioso sulla coda di Rossi! Iannone nel frattempo è attaccato a Dovizioso per la settima piazza. Redding sesto dietro Bautista

Giro n°4 – Marquez è ad appena due decimi da Zarco, ma il giro veloce è di Rossi, con Petrucci che gira altrettanto bene. Vinales non riesce a passare Crutchlow ed è fermo in decima piazza

Giro n°3 – Marquez ha ripreso la coda di Zarco, la fuga del francese non si è concretizzata. Rossi è vicino, ma sembra soffrire l’ultimo settore della pista

Giro n°3 – Giro più veloce di Marc Marquez, che stacca leggermente Rossi, insidiato a sua volta da Petrucci in questa fase

Giro n°3 – Zarco spinge e mette oltre mezzo secondo su Marquez. Rossi è vicino allo spagnolo. I piloti stanno “capendo” la pista ed il livello di grip. Ottimo recupero di Iannone che è nono

Giro n°2 – Zarco passa in testa sul traguardo davanti a Marquez, Rossi, Petrucci, Redding,Bautista e Dovizioso. Vinales è decimo e Lorenzo diciassettesimo

Giro n°1 – Folger commette un errore e va dritto. Quarto Petrucci, mentre Zarco approfitta delle gomme morbide e spinge per staccare Marquez

Giro n°1 – Parte il GP d’Olanda d Assen! Al semaforo scatta benissimo Zarco che si infila in testa alla prima curva davanti a Marquez e Rossi

Ore 13.00 – I piloti raggiungono la griglia di partenza, tutto pronto per la partenza del GP. In giro per la pista, non sembra che ci siano tracce di bagnato, il grip è buono. I primi giri saranno decisivi per chi deve recuperare come Dovizioso, Vinales e Lorenzo

Ore 12.59 – Parte il giro di ricognizione dei piloti. Per ora la pioggia non sembra minacciare almeno i primi giri del Gp di Assen

Ore 12.57 – I meccanici stanno liberando le gomme dalle termocoperte, la griglia si sta svuotando. I piloti sono pronti per iniziare il giro di ricognizione

Ore 12.56 – Si avvicina il momento della partenza. Jorge Lorenzo non è mai partito così indietro in griglia MotoGP, l’ultima volta risale a ben 14 anni fa. Lo spagnolo è chiamato ad una grande rimonta in gara. Se non dovesse piovere, potrebbe fare un bel recupero

Ore 12.54 – Joahnn Zarco correrà con gomme morbide. Il francese ha una grande capacità di risparmiare le gomme e questa scelta potrebbe avvantaggiarlo nei primi giri di gara

Ore 12.53 – Marquez si è avvicinato alla gara in maniera assolutamente perfetta, senza commettere errori e vuole preparare l’attacco al mondiale. Non può correre in difesa

Ore 12.52 – Doppia gomma media anche per Danilo Petrucci, terzo in griglia e pronto a dare battaglia in gara

Ore 12.50 – Sembra che la maggior parte dei piloti utilizzeranno gomme medie sia al posteriore che all’anteriore, anche se la minaccia di pioggia incombe sul tracciato di Assen proprio a pochi minuti dall’inizio della gara

Ore 12.50 – Benvenuti alla cronaca live del GP di Assen MotoGP, ottava tappa di una stagione 2017 che sta regalando colpi di scena a ripetizione

Inizio ore 13.00 – La cronaca live del Gran Premio inizierà pochi minuti prima del semaforo verde.

Diretta MotoGP Assen 2017 – Previsioni Meteo

Dopo un venerdì soleggiato, la pioggia ha funestato le qualifiche del sabato e minaccia di essere protagonista anche durante la gara. Il paddock si è svegliato domenica sotto una pioggia torrenziale che non promette nulla di buono in vista della gara, ma Assen è un tracciato con un asfalto particolarmente drenante e spesso il forte vento presente in questa zona dell’Olanda aiuta nell’asciugare più velocemente l’asfalto, per cui l’ipotesi di disputare una gara caratterizzata dal Flag to Flag non è da scartare. Sembra in ogni caso che la variabilità delle condizioni meteo possano favorire la sorpresa di qualche outsider, esattamente come fece nel 2016 con la vittoria del tutto inattesa di Jack Miller.

Diretta MotoGP Assen 2017 – Prove libere, qualifiche e warm up

Assen sembra candidarsi al ruolo di gara più incerta della stagione. Le condizioni meteo, il grip elevato ed un tracciato che non esalta particolarmente le caratteristiche di una singola moto, generano una situazione di equilibrio che non ha permesso per tutto il weekend di individuare un singolo pilota o una moto in grado di fare la differenza. In questo equilibrio sostanziale, forse potrebbe emergere la Yamaha, che ha dimostrato per l’ennesima volta di essere la moto più equilibrata del paddock MotoGP conquistando la pole con un rookie come Zarco, ma non si devono sottovalutare le capacità anfibie di piloti come Marquez, Miller e Petrucci. Ovviamente gli occhi devono essere puntati anche su Dovizioso, che non ha concretizzato il proprio potenziale in qualifica a causa di una caduta nelle fasi iniziali della Q2, ma poteva essere in partita per la pole al pari dei rivali. Durante le libere, disputate su asciutto, era stato Maverick Vinales a colpire duramente, dimostrando di voler reclamare il ruolo di uomo in fuga nel mondiale. Ma lo spagnolo ha sofferto molto la pioggia del sabato, e questo potrebbe compromettere le sue ambizioni in gara, viste le previsioni meteo. Anche Jorge Lorenzo ha pagato carissimo un venerdì non positivo, e non è riuscito nella FP3 bagnata a migliorare il proprio tempo, dovendo quindi passare la la Q1. Lo spagnolo non è riuscito ad avvicinarsi al top, e partirà addirittura ventunesimo, con una prestazione sul bagnato che dimostra una certa intolleranza da parte di Jorge per queste condizioni meteo. Il warm up è stato in pratica inutile con la pioggia torrenziale a bagnare la pista senza permettere i piloti di girare con costanza e raccogliere info in vista della gara.

Diretta MotoGP Assen 2017 – Un tracciato che nonostante i cambiamenti, resta l’unica vera Università della moto

Il tracciato di Assen è universalmente noto come “Università della Moto” per la sua incredibile storia e per il fatto che nella sua configurazione originale del tracciato fosse considerato uno dei più veloci e tecnici dell’intero mondiale. La prima versione della pista misurava la bellezza di 16.5 km, e restò in uso per circa 30 anni. Nel 1955 ci fu la prima modifica alla pista, che ne ridusse lo sviluppo fino a 7.7, una configurazione fino al 1984, con solo alcune modifiche negli anni volte ad aumentare la sicurezza. Una serie importanti di modifiche, abbassò ulteriormente la lunghezza del tracciato portandola a 6.0 km, una configurazione rimasta invariata fino al 2001. La necessità sempre crescente di aumentare la sicurezza delle piste, ha portato ad ulteriori lavori di ammodernamento del tracciato e soprattutto ha condotto all’attuale configurazione della pista, che misura 4.5 km ed è quella in uso sia per la MotoGP che per la SBK.

SCHEDA CIRCUITO
Nome: TT Circuit Assen
Anno di costruzione: 1925
Lunghezza della pista: 4.542 m
Curve: 18
Distanza da percorrere: 116.3 km
Giri da percorrere (MotoGP): 25

Diretta MotoGP Assen 2017 – Dove vederla in tv e in streaming

CLICCA QUI PER MAGGIORI INFO SU COME VEDERE LA MOTOGP IN STREAMING

La diretta streaming del Gran Premio di Assen sarà trasmessa in diretta tv sul satellite tramite Sky (canale Sky Sport MotoGP) e in chiaro su TV8 (canale 8 del digitale terrestre). Per gli abbonati a Sky è possibile vedere tutto il weekend della MotoGP anche in streaming tramite l’applicazione SkyGo. Il riferimento per lo streaming, in chiaro e gratuito è la piattaforma web ufficiale del canale TV8. Segnaliamo inoltre che la tv svizzera RSI ha prolungato il contratto per la trasmissione del Motomondiale. Per vedere dunque la MotoGP in Streaming sulla TV Svizzera è possibile collegarsi gratuitamente sul sito Sport Live Streaming di RSI LA2. La diretta streaming è riservata ai residenti nel territorio svizzero e a tutti gli utenti che dispongono di un indirizzo IP proveniente dalla confederazione.