Diretta MotoGP Le Mans, live dal circuito la cronaca del GP di Francia

Diretta MotoGP Le Mans
@YAMAHA

Segui la diretta delle gara di MotoGP di Le Mans, 5° round del Mondiale MotoGP 2017 dal mitico circuito francese della Sarthe

La Yamaha si presenta in griglia da grande favorita della gara, con tre M1 nelle prime tre posizioni in griglia. La Honda, che a Jerez aveva mostrato una superiorità imbarazzante, torna nei ranghi con il calo delle temperature. Vinales parte in pole, ma tutti i piloti in griglia partiranno senza aver potuto lavorare di fino sul setup della moto. La pioggia caduta nelle libere e nella giornata di sabato, ha infatti reso impossibile raccogliere tutti i dati necessari. Rossi sembra messo molto bene sul passo, e potrebbe essere l’unico rivale di Vinales sulla strada dalle vittoria, ma si deve tenere d’occhio anche Zarco. Il francese del Team Tech3 ha sfoggiato durante la FP4 un passo molto veloce e potrebbe essere la mina vagante del GP. La Ducati deve certamente tracciare una linea in gara diversa rispetto a quanto mostrato nei giorni di prove. Lorenzo è indietro, e sembrano già lontani la gioia e la soddisfazione per il podio di Jerez. Dopo il successo di Mir in Moto3 e di Franco Morbidelli in Moto2, tocca a Rossi e Dovizioso tentare di portare il tricolore sul primo gradino del podio in MotoGP.

Diretta MotoGP Le Mans 2017 – Cronaca diretta

Termina qui la nostra cronaca Live del GP di Francia a Le Mans. Grazie per averci seguito ed appuntamento al GP d’Italia al Mugello!

In questo momento in classifica generale Maverick Vinales vola in prima posizione, staccando di netto Rossi e Marquez che restano a secco in questo. Dani Pedrosa sale a 68 punti davanti a Rossi e Marquez.

Questa la top ten del GP di Francia MotoGp a Le Mans

  1. Maverick Vinales
  2. Johann Zarco
  3. Dani Pedrosa
  4. Cal Crutchlow
  5. Andrea Dovizioso
  6. Jorge Lorenzo
  7. Jonas Folger
  8. Jack Miller
  9. Loris Baz
  10. Andrea Iannone

Maverick Vinales si aggiudica il GP di Francia con uno spettacolo incredibile. Rossi è stato protagonista di una bellissima gara ma è caduto nell’ultimo giro dopo essere stato in testa al GP. Bellissimo podio per Zarco e Pedrosa, che si lancia in alto nel mondiale.

Ultimo Giro – Vinales vince, mentre Rossi cade per tentare di resistere a Vinales. Zarco è secondo, mentre Pedrosa sale sul podio. Quarto Dovizioso, quinto Crutchlow, sesto Lorenzo

Ultimo Giro – Rossi è leader della gara, con Vinales che non molla Rossi! I due stano spingendo al massimo, ma Rossi chiude ogni porta di esperienza. Rossi sbaglia e Vinales ne approfitta riprendendo la prima posizione. Caduto ROSSI

Giro n°26 Due giri al traguardo, con Rossi primo e Vinales che non molla un centimetro! Vinales si avvicina a Rossi dopo aver subito per qualche giro. In alcuni punti della pista recupera, ma Rossi ha un certo vantaggio

Giro n°25 – Rossi è primo e cerca di allontanare Vinales, che non riesce a replicare. Zarco non riesce a tenere il passo. Quarto Pedrosa davanti a Crutchlow

Giro n°25 – Rossi sta dando spettacolo, mancano quattro giri e cerca di attaccare Vinales!Rossi PRIMO!!! Attacco a Vinales e si prende la prima posizione!

Giro n°24 – Valentino recupera ancora, è circa tre decimi al giro più veloce del compagno di team Vinales. Ci apprestiamo ad assistere al primo duello tra i compagni di team!

Giro n°23 – Rossi  è il più veloce in gara e ha ripreso Vinales. Zarco non riesce a seguire il duo di ufficiali della Yamaha. Nel frattempo di ferma l’Aprilia di Espargaro

Giro n°23 – Distacco tra Vinales e Rossi inferiore al secondo, ma Rossi segna il giro veloce in gara!

Giro n°22 – Rossi sta cercando di prendere margine da Zarco e cerca di lanciarsi all’inseguimento di Vinales

Giro n°22 – Rossi non riesce a trovare il punto corretto per attaccare Zarco, che sta guidando benissimo e non lascia spazio. Rossi passa Zarco e  sale in seconda posizione!

Giro n°21 – Vinales fa il giro veloce, e Rossi è sempre più vicino a Zarco. Valentino sta tentando l’attacco a Zarco

Giro n°20 – Crutchlow passa Dovizioso per il quinto posto. Rossi ha ripreso Zarco

Giro n°20 – Zarco è vicino a Vinales, e potrebbe pensare di attaccare lo spagnolo della Yamaha. Stanno offrendo un bel duello Dovizioso e Cruthclow

Giro n°19 – Fuori dalla top ten Andrea Iannone, che naviga in undicesima posizione

Giro n°19 – Vinales non riesce a completare la fuga, e Zarco resta incredibilmente vicino al pilota ufficiale Yamaha. Rossi è in attesa delle ultime fasi per attaccare.

Giro n°18 – Continua il monologo da podio per le tre Yamaha di Vinales, Zarco e Rossi, mentre si ferma la Ducati di Petrucci. Dovizioso è quinto e Lorenzo settimo

Giro n°18 – Con la caduta di Marquez, Pedrosa sale al quarto posto e sta spingendo. Lo spagnolo ha dieci giri per tentare di raggiungere le Yamaha

Giro n°17 – CADUTO MARQUEZ! Il campione del mondo cade senza conseguenze e spreca una grande occasione di fare punti pesanti. Un altro zero in classifica dopo quello dell’Argentina per il campione del mondo

Giro n°17 – Rossi si avvicina lentamente a Zarco, sta cercando di non stressare troppo le gomme per tentare di preservarle in vista del finale. La gara è ancora molto aperta

Giro n°16 – Il distacco tra Pedrosa e Marquez è sceso a meno di otto decimi. Invece Dovizioso perde un secondo per un errore

Giro n°15 – Pedrosa è sempre più vicino a Marquez, mentre le Yamaha di Vinales, Zarco e Rossi stanno scappando

Giro n°15 – A metà gara Vinales conduce su Zarco, che non molla un centimetro. Rossi è terzo ed è il più veloce in pista in questo momento. Marquez sta subendo il ritorno di Pedrosa. Dovizioso è sesto mentre Lorenzo è ottavo

Giro n°14 – Pedrosa sta cercando di chiudere il gap su Marquez e in questo momento della gara sta girando più veloce del campione del mondo

Giro n°14 – Vinales resta leader mentre Rossi segna il giro più veloce della gara! La gara è ancora apertissima

Giro n°13 – Dopo l’errore, Rossi spinge e recupera qualche decimo su Zarco, che per ora è assolutamente impeccabile. Marquez non riesce a prendere la coda di Rossi in questa fase di gara

Giro n°13 – Zarco non molla Vinales, anche se si attende un drop alle sue gomme morbide

Giro n°12 – Vinales e Zarco segnano i loro giri più veloci, mentre Rossi ha fatto un piccolo errore e perde 4 decimi

Giro n°11 – Marquez è attaccato a Rossi, e sembra studiare il momento in cui attaccarlo

Giro n°11 – Crutchlow perde terreno ed è settimo alle spalle di Dovizioso. Pedrosa sta cercando di recuperare su Marquez, che è ancora quarto alle spalle di Rossi

Giro n°10 – Vinales non riesce a staccare Zarco, mentre Marquez è arrivato sulla coda di Rossi. Il campione del mondo ha firmato il giro più veloce in gara.

Giro n°10 – Rossi segna il suo giro più veloce, ma non riesce a passare Zarco che guida benissimo. Pedrosa ha passato Dovizioso ed è sesto

Giro n°9 – Rossi attacca Zarco, che risponde bene. Vinales davanti tenta di dare uno strappo, non devono farlo scappare

Giro n°8 – Marquez non è costante alle spalle di Rossi e Crutchlow si sta avvicinando al campione del mondo. Nel frattempo Rossi cerca di attaccare Zarco

Giro n°8 – Zarco è alla ruota di Vinales. Rossi lo segue a 4 decimi mentre il giro più veloce in gara lo firma Andrea Dovizioso. Lorenzo è nono

Giro n°7 – Ritiro per Scott Redding, mentre Zarco fa il possibile per non far scappare Vinales

Giro n°7– Si sta formando un gruppo di sette moto in testa alla gara con Crutchlow che sta trainando Dovizioso e Pedrosa

Giro n°6 – Rossi vuole attaccare Zarco per non far scappare Vinales!

Giro n°6 – Il distacco tra Rossi e Marquez è sotto i sei decimi di secondo, mentre Rossi e Vinales si avvicinano. VINALES HA PASSATO ZARCO

Giro n°5 – Rossi è alle spalle di Vinales ed in alcune staccate si fa vedere, mentre Marquez ha iniziato a ricucire su Rossi e resta agganciato ai tre della Yamaha

Giro n°5 – La classifica della top ten è questa: Zarco-Vinales-Rossi-Marquez-Cructhlow-Dovizioso-Pedrosa-Redding-Miller-Lorenzo

Giro n°4 – Sempre attorno al mezzo secondo il distacco tra Zarco e Vinales. Pedrosa è risalito fino al settimo posto e sta girando forte

Giro n°4 – All’inizio del quarto giro il vantaggio di Zarco resta costante, ed è sotto al secondo. Le tre Yamaha dettano il passo, mentre Marquez insegue ma non riesce a tenere la ruota di Rossi in questa fase di gara. Lorenzo è decimo

Giro n°3 – Lorenzo sta risalendo lentamente la classifica, ed ora è undicesimo, davanti a Pol Espargaro

Giro n°3 – Zarco e Vinales i più veloci in pista, con un ritmo sul 1.33.5, simile ai riferimenti di prove e warm up

Giro n°2 – Crutchlow è quinto alle spalle di Marquez, alla sua ruota c’è Andrea Dovizioso

Giro n°2 – Caduto Alvaro Bautista nelle primissime fasi di gara, mentre Zarco sta cercando di attaccare in queste fasi. Rossi è alla ruota di Vinales

Giro n°1 – Zarco è davanti a Vinales, Rossi, che ha passato Marquez. Lorenzo molto indietro, non recupera posizioni allo start

Giro n°1 – Partito il GP di Francia a Le Mans! Parte benissimo Zarco che si prende la prima posizione alla prima staccata!

Ore 14.01 – Piloti fermi al semaforo, c’è tensione. Tutto pronto per la partenza del GP!

Ore 14.00 – Parte il giro di formazione, con i piloti che stanno completando la tornata prima di schierarsi in griglia

Ore 13.58 – Gli addetti iniziano a lasciare la griglia. Sta per partire il giro di formazione per la quinta gara della stagione MotoGP in Francia, a Le Mans

Ore 13.55 – Un altro pilota da tenere d’occhio è Scott Redding, che durante il Warm Up ha girato costantemente su un ottimo passo con la Ducati GP16 del Team Pramac

Ore 13.55 – Secondo Franco Uncini, presente in griglia, la gara sarà un affare interno tra le Yamaha ufficiali e la cugina del Tech3

Ore 13.53 – Nonostante la bruttissima caduta nel sabato, Jack Miller è sorridente. La dinamica del suo incidente ha ricordato moltissimo quello dello sfortunato Marco Simoncelli.

Ore 13.50 – Buongiorno! Inizia la nostra cronaca del GP di Le Mans MotoGP. I piloti sono in griglia, e iniziano a diventare note le scelte di gomme dei piloti. Zarco ha scelto una mescola morbida e potrebbe essere protagonista di un grande avvio, mentre Vinales e Rossi sono su gomma media.

Inizio ore 14.00 – La cronaca live del Gran Premio inizierà pochi minuti prima del semaforo verde.

Diretta MotoGP Le Mans 2017 – Previsioni Meteo

La pioggia che ha funestato il venerdì ed il sabato dovrebbe risparmiare completamente la domenica di gare. I meccanici dei vari team si sono dovuti impegnare a fondo per trovare il setup giusto nonostante avessero pochissime informazioni su cui lavorare. L’innalzamento previsto delle temperature potrebbe riportare in lizza le Honda di Marquez e Pedrosa, finora relativamente in ombra, soprattutto pensando a quanto fatto vedere a Jerez dalle moto della HRC.

Diretta MotoGP Le Mans 2017 – Prove libere, qualifiche e warm up

Fine settimana a due facce, con la pioggia che ha permesso a nomi come quello di Miller e Redding di emergere in condizioni di asfalto del tutto particolari, salvo poi tornare nei ranghi quando la situazione si è normalizzata. La pioggia ha reso molto problematico l’avvio del fine settimana di Jorge Lorenzo, mai particolarmente in sintonia con il mix asfalto bagnato – Ducati Desmosedici. Ha fatto un certo scalpore osservare la reazione di Davide Tardozzi alle prestazioni di Lorenzo nelle sessioni di libere, con lo spagnolo che nella FP2 si è piantato in ultima posizione mandando in escandescenze il team manager della Casa di Borgo Panigale. Ma se in Ducati non si ride, in Yamaha le facce sono assolutamente soddisfatte. Le M1 volano a Le Mans, e la sensazione è che continueranno a farlo anche in gara, dopo aver monopolizzato la prima fila nelle qualifiche. Cì grande attesa per il confronto Vinales – Rossi, che potrebbe finalmente consumarsi sul tracciato francese. Rossi ha la responsabilità di difendere la prima posizione nel mondiale, ma a questo punto appare chiaro che giocare esclusivamente in difesa non basta contro due mastini del calibro di Marquez e Vinales. Continua invece la situazione disastrosa per Suzuki. Andrea Iannone anche a Le Mans non ha trovato il feeling con la GSX-RR mentre Sylvain Guintoli farà il massimo con il poco tempo che ha avuto a disposizione per prendere confidenza con la moto, ma è innegabilmente molto più lento del compagno di team.

Nel warm up ha brillato la stella di Marc Marquez, che ha messo in fila le Yamaha del Tech3 e Maverick Vinales. Rossi ha un ottimo passo, mentre Jorge Lorenzo sembra accusare un ritardo di circa 7 decimi sul passo gara dei migliori.

Diretta MotoGP Le Mans 2017 – Il tracciato del Bugatti, che condivide parte della mitica Sarthe

La GP di Francia si disputa sul circuito Bugatti di Le Mans. Un tracciato ricavato almeno parzialmente dal classico Circuit de la Sarthe. Ha ospitato il Gran Premio di Francia di Formula 1 nel 1967 nel suo anno di debutto sul palcoscenico di gare internazionali. E’ entrato come tappa del motomondiale nel 1969, ed il tracciato è stato varie volte modificato per ragioni di sicurezza, prima di giungere all’attuale layout di 4.185 metri, con 11 curve ed un rettilineo dei box che non raggiunge i 500 mt di lunghezza.

SCHEDA CIRCUITO
Nome: Circuito Bugatti
Anno di costruzione: 1966
Lunghezza della pista: 4.185 m
Curve: 11
Distanza da percorrere: 117.1 km
Giri da percorrere (MotoGP): 28

Diretta MotoGP Le Mans 2017 – Dove vederla in tv e in streaming

CLICCA QUI PER MAGGIORI INFO SU COME VEDERE LA MOTOGP IN STREAMING

La diretta streaming del Gran Premio di Le Mans sarà trasmessa in diretta tv sul satellite tramite Sky (canale Sky Sport MotoGP) e in differita in chiaro su TV8 (canale 8 del digitale terrestre). Per gli abbonati a Sky è possibile vedere tutto il weekend della MotoGP anche in streaming tramite l’applicazione SkyGo. Il riferimento per lo streaming, in chiaro e gratuito è la piattaforma web ufficiale del canale TV8. Segnaliamo inoltre che la tv svizzera RSI ha prolungato il contratto per la trasmissione del Motomondiale. Per vedere dunque la MotoGP in Streaming sulla TV Svizzera è possibile collegarsi gratuitamente sul sito Sport Live Streaming di RSI LA2. La diretta streaming è riservata ai residenti nel territorio svizzero e a tutti gli utenti che dispongono di un indirizzo IP proveniente dalla confederazione.